Menichini nuovo capo ufficio stampa della Camera

L’Ufficio di Presidenza della Camera ha deliberato, con un voto a larghissima maggioranza (due astensioni), di nominare Capo dell’Ufficio stampa della Camera dei deputati – Responsabile della comunicazione – il giornalista Stefano Menichini. La proposta conclusiva della Presidente della Camera, sottoposta all’Ufficio di Presidenza, arriva a conclusione di una procedura di selezione pubblica cui hanno partecipato più di 270 giornalisti professionisti. Un gruppo di lavoro interno all’Ufficio di Presidenza ha provveduto, nell’ambito delle manifestazioni di interesse pervenute, ad una selezione preliminare sulla cui base l’Ufficio di Presidenza stesso ha svolto nella giornata di ieri l’audizione dei 12 giornalisti così individuati.

“Si è trattato di un buon lavoro – ha affermato la Presidente Boldrini nel suo intervento – per il quale ringrazio i membri del gruppo e tutti i componenti dell’Ufficio di Presidenza che hanno partecipato alle audizioni. È per la Camera un fatto assai positivo che molti giornalisti con curricula significativi e di ampia esperienza si siano proposti per ricoprire un incarico certamente prestigioso, ma non facile in un momento così critico nei rapporti tra cittadini e Istituzioni. La decisione non è stata semplice – ha aggiunto – in quanto tra le persone che sono state audite ve ne erano alcune che hanno dimostrato, sulla base dei loro curricula e durante l’audizione, di essere in possesso delle competenze e dell’esperienza professionale necessaria”.

Stefano Menichini vanta una ricca e varia esperienza, maturata sia nel campo dei media tradizionali, soprattutto la carta stampata, sia nel campo dei social media. Gli incarichi ricoperti in precedenza attestano inoltre una notevole conoscenza della vita delle Istituzioni nazionali e locali. “Nell’audizione ha mostrato – ha detto la Presidente Boldrini – una forte consapevolezza della sfida che attende la Camera nel suo rapporto con l’opinione pubblica e un’alta considerazione del valore delle Istituzioni. Ha proposto inoltre idee e modalità di lavoro convincenti, anche con l’obiettivo di collegare la nostra attività a quella dei Parlamenti degli altri Paesi e di incentivare, anche attraverso consultazioni digitali, le iniziative che puntano a rinsaldare il rapporto tra la Camera e i cittadini”.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi