Bertolaso, nessuno fino ad ora mi ha chiesto di fermarmi

“Fino a quanto non mi si dice di fermarmi e di tornare ad occuparmi di bambini africani io vado avanti al momento, al momento non mi è stato chiesto” Lo afferma Guido Bertolaso in conferenza stampa alla Camera insieme al presidente di Rivoluzione Cristiana, Gianfranco Rotondi.

“Per l’ennesima volta ripeto che io vado avanti. Il mio obiettivo è il 5 di giugno. I romani in quella data decideranno chi deve essere il sindaco di Roma. C’è ancora una settimana prima della presentazione delle liste e quindi qualche sinergia si può trovare. Ricordo però che solo un nome è nuovo per la prima volta sulle schede e cioè quello di Bertolaso perchè anche Marchini e Raggi hanno avuto un’esperienza politica per non parlare di Giachetti e Meloni.” L’ex capo della Protezione civile parla poi dei sondaggi che lo danno in forte difficoltà: “Non sono i sondaggi i problemi di questa città, il problema è che tra qualche mese sul fronte immondizia Roma rischia di trovarsi peggio della situazione che io mi sono trovato ad affrontare a Napoli ormai dieci anni fa.”

Bertolaso chiude su Giorgia Meloni, sua avversaria nel centrodestra, che oggi aprirà la sua campagna dalla terrazza del Pincio: “Ognuno inizia la campagna elettorale dove e come vuole, Giorgia ha scelto un posto bellissimo e prestigioso, io penso a Tor Sapienza o Tor Bella Monaca.”

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi