Il Ministro Poletti alla Fondazione R.E.TE. Imprese Italia (video intevista)

Si è svolta a Roma, l’Assemblea 2016 della Fondazione R.E.TE. Imprese Italia. In apertura, è stato letto il messaggio augurale inviato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

A seguire, i lavori hanno dato spazio alla presentazione dello Studio del REF Ricerche, che è stato illustrato dal dottor Fedele De Novellis, e quindi alla relazione annuale del Presidente di R.E TE. Imprese Italia, dottor Massimo Vivoli. Dopo l’intervento del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti ha svolto le conclusioni dell’Assemblea.

Il Ministro ha elogiato R.E TE. Imprese Italia e ha posto in evidenza quanto le piccole e medie imprese costituiscano una solida ossatura nel sistema produttivo nazionale. Poletti ha richiamato l’attenzione pure sul ruolo centrale – in termini di capacità produttiva e di creare occupazione – che proprio le PMI interpretano al meglio, nel nostro Paese. Dobbiamo aiutare queste imprese, ha esortato, affinché crescano, incoraggiandole negli investimenti soprattutto quelli mirati a ricerca e innovazione. A margine dell’Assemblea, il Ministro Poletti è tornato sui temi dei voucher e della legalità.

Sul primo argomento, ha ricordato che nel decreto correttivo al Jobs Act – che sarà approvato dal Consiglio dei Ministri entro una decina di giorni – è contenuta una norma che rende i voucher pienamente tracciabili, in modo da impedirne usi irregolari. Sulla legalità, ha ricordato che “sono le aziende che non rispettano le leggi a dover uscire dal mercato, non certo quelle che le rispettano“.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi