Quanto ci costa il sindaco di Roma?

Ultimo week-end di una campagna elettorale accesissima che il 19 giugno vedrà numerose città al ballottaggio, tra le principali Roma, Milano, Napoli e Torino. Ma quanto guadagna il primo cittadino della Capitale? Facciamo anche un breve raffronto tra Roma e i sindaci delle principali capitali europee:

ROMA:
Ignazio Marino, cifra da lui dichiarata, guadagnava circa 4.500 euro al mese, il peso sul bilancio della città per il suo mandato, compreso di rimborsi, era però più del doppio: 9.762 euro. Da quanto pubblicato sul sito di Roma Capitale risulta che il commissario prefettizio Francesco Paolo Tronca, nel primo trimestre del 2016, ha guadagnato 18.084,72 euro cioè 6.028,24  al mese. A questi si aggiungono i rimborsi spese: 290,40 per  febbraio 2016 e 844,35 a marzo 2016. Per i sub-commissari, vi rimandiamo ai dati di marzo:

Iolanda Rolli: 4.219,77
Giuseppe Castaldo: € 3.616,94
Clara Vaccaro: € 3.616,94 ,82
Livio Panini D’Alba: € 3.616,94
Ugo Taucer: € 3.616,94
Camillo De Milato: € 3.616,94
Bruno Spadoni: € 3.616,94

BERLINO:
Michael Müller, sindaco ed esponente del partito SPD, guadagna circa 160 mila euro all’anno. Lo stipendio del premier Merkel è quasi il doppio, 290.000 euro.

MADRID:
Una recente legge sul contenimento delle spese pubbliche prevede che il tetto massimo per i politici sia 100.000 euro. Nelle cinque città maggiori (Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia e Saragozza) i sindaci guadagnano una cifra tra i 90.000 e i 100.000 euro annui. Ana Botella, sindaco di Madrid, è sui 95.000.

LONDRA:
Il primo cittadino londinese guadagna 195.600 euro l’anno. Ultimato il suo secondo mandato il 9 maggio di quest’anno, Boris Johnson definì “chicken feed” (letteralmente mangime per i polli) i 300.000 euro annui che guadagnava ricoprendo contemporaneamente le cariche di sindaco, editorialista freelance e parlamentare britannico.

PARIGI:
La socialista Anne Hidalgo guadagna 8.684 euro netti al mese. In generale gli stipendi dei sindaci francesi sono piuttosto bassi (sotto i 1.000 euro) ma passano poi agli oltre 9.000 mensili per città metropolitane e i 5.000 per i comuni con oltre centomila abitanti.

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi