Caso Scarrone: Gasparri chiede chiarimenti a Cda Rai espresso dal parlamento

È davvero disarmante che il presidente Fico, uno di quelli che doveva aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, non abbia ancora convocato una riunione per affrontare quanto accade in Rai, iniziando dalle violazioni del governo in materia di referendum costituzionale e dalla democrazia costantemente mortificata”.

Comincia con queste parole lo sfogo del senatore di Fi Maurizio Gasparri.

ImbarbariRai? Sembra che in corso ci sia un processo di imbarbarimento del servizio pubblico radiotelevisivo. Abbiamo appreso che un direttore di testata, Danilo Scarrone, responsabile di Isoradio, è stato convocato da un funzionario – e non dal direttore generale – che gli ha consegnato una lettera con cui gli si comunicava la destituzione. Un direttore viene allontanato, non si sa per quali ragioni, con evidente maleducazione da parte del vertice Rai, annunciandogli che può usufruire delle ferie accumulate per avviarsi poi al pensionamento”.

“Non so – spiega Gasparri – se questo assurdo modo di comportarsi sia stato corretto e su questo chiedo chiarimenti anche al Cda espresso dal Parlamento: si caccia così un direttore? Che dice poi il Presidente, nota giornalista e direttrice di testate? Siamo davvero a un imbarbarimento della Rai. Il caso Scarrone conferma la necessità di fare un punto della situazione in Vigilanza su queste e altre questioni”, conclude il forzista Gasparri.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi