Rassegna stampa del 16 giugno 2016

Press review di giovedi’ 16 giugno 2016, a cura della redazione giornalistica di Eco dai Palazzi:
ESTERI
 
Brexit. In Europa siamo passati dalla cultura dell’ottimismo totale a quella del catastrofismo totale (Bagnai sul Ft)
 
ECONOMIA
 
Piano Juncker. Il 29% dei fondi è riservato al settore energia in cui rientrano vari progetti italiani (Colamartino su MF)
 
Meno tasse. Padoan al TG1: “Nella legge di stabilità del 2016 meno tasse per 10 miliardi di euro” (Di Frischia sul Cds)
 
Banda larga Il presidente dell’Antitrust Pitruzzella in Parlamento: “Finiti i tempi in cui si costruiva una rendita di posizione sulla proprietà della rete in rame” (Scozzari sul Msg)
 
INTERNI
 
D’Alema. A dirla tutta già in passato aveva definito “poco autorevole” la candidatura di Giachetti. Ma detto da uno che ha lanciato Ignazio Marino… (Cesaretti sul Gn)
 
Certezze. Tramonteranno le Pleiadi e si scioglieranno i ghiacciai ma i discorsi minacciosi di D’Alema rimangono fra le poche certezze del mondo di oggi (Merlo sul Fg)
 
Nemesi. D’Alema e Renzi sono uno la nemesi dell’altro (Ceccarelli su Rep)
 
Pulpito. Gli uomini del PCI si sono sempre caratterizzati per la doppiezza. Però la politica esige anche franchezza (Rondolino senza pudore sull’Un)
 
Consob. Padoan costretto ad intervenire: “Ricordo che la Consob è un’autorità indipendente e che il governo non ha il potere di sostituire il presidente” (St). Ma intanto in Procura a Milano arrivano dossier anonimi con mail private di un alto funzionario… (Conti sul Gn). Guarda caso si tratta di quel funzionario che adesso sta deponendo contro Vegas… (Mannino su QN). Stessa persona a cui è stata chiesta la disponibilità per fare l’assessore a Roma…
 
Licenziamento lampo. Approvato il Dl con le nuove norme per i dipendenti pubblici. Previsto anche il licenziamento per i dirigenti che non avviano il procedimento (Sole)
 
Gazzetta super partes. La Gazzetta dello Sport a pochi giorni dal voto entra a gamba tesa su tibia e perone di Renzi. Titolo: “Il salasso delle tasse a tre giorni dal voto costerà caro a Renzi?” Sommario (un aiutino per la risposta): “Il premier ricorda i suoi ‘tagli’ ma oggi in scadenza oltre 51 miliardi di imposte. E la pressione fiscale continua a crescere”. Agli indecisi ci pensa l’occhiello: “Nel 1° quadrimestre del 2016 tasse e contributi risultano aumentati dell’1,1%” 
 
ROMA
 
Fretta e furia. Il consiglio metropolitano, a pochi giorni dall’elezione del nuovo sindaco, firma in tutta fretta una delibera in cui si impegna a pagare a Parnasi 70 milioni per il palazzo della Provincia fatto costruire nel 2007. Un’eredità pesante per chi verrà…(Marra sul Ft)
 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi