Rassegna stampa del 20 giugno 2016

SPECIALE ELEZIONI

 
Torino. Analisi di Esposito: “Durante gli eventi pubblici lo staff di Appendino si abbracciava ed era felice di lavorare insieme mentre noi sembravamo spettatori di un film russo in un cinema d’essai” (int. sul Cds)
 
Colpa dei candidati. Serracchiani commenta il voto da Marte: “E’ stato un voto veramente locale”, “alle Amministrative conta di più la persona”, “Su Trieste e Torino aspettiamo i dati”, “i voti dettati dall’antipatia al governo sono quota minoritaria”, “siamo una classe dirigente ben radicata sul territorio” (int. sul Cds)
 
Anticipo. Il travaso di voti da destra sul M5S si verificherà pure con il ballottaggio delle politiche (Rangeri sul Man)
 
Renzi. Naturalmente per Renzi la colpa è degli altri: “Ho rottamato troppo poco”, “devo mettere da parte la vecchia guardia”. La selezione naturale avverrà osservando l’impegno nella campagna elettorale per il referendum… (Meli sul Cds)
 
Nuova casta. Gramellini intinge la penna nel veleno: “Il renzismo è diventato il simbolo della Casta”, “fallito il racconto del giovane politico di professione” (St)
 
Orfini. Il presidente del Pd: “Per anni le periferie sono state affidate al notabilato più deteriore. Io ho cercato di ricostruire una presenza nelle periferia ma è un lavoro che dura anni…”, “Il lanciafiamme? Non serve…” (int. sulla St)
 
Fallimento. Il crollo capitolino, porta le impronte, le stimmate e le tracce di Orfini. Il crollo napoletano è imputabile a Orlando. Morale: tira una brutta aria per i Giovani Turchi… (Bertoloni Meli sul Msg)

ROMA
 
Vasto assortimento. Quasi tutti i grillini sono consiglieri esordienti: c’è un massaggiatore, un finanziere, un perito agrario, un artigiano del rame, una segretaria, un disoccupato… (De Cicco sul Msg)
 
Pd. Per via di una lunga catena di errori, Orfini è ora sotto il mirino di Area Dem, dei zingarettiani e dell’area di Gentiloni (Canettieri sul Msg). Una gestione fallimentare che ha prodotto solo danni e nessun beneficio (Vitale)
 
Raggi. Rutelli: “E’ inesperta e inadeguata. Speriamo per Roma che non venga lasciata da sola” (int. sulla St)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi