Rassegna stampa di lunedì 11 luglio 2016

—- ESTERI
 
Liberismo à la carte. Gli euroburocrati inglesi chiedevano più flessibilità nel mercato del lavoro quando si trattava dei lavoratori italiani. Ora che con Brexit rischiano di perdere il lavoro, stanno facendo ‘carte false’ per non perdere il posto (Caizzi sul Cds)
 
ECONOMIA
 
Banche. Oggi a Bruxelles parte il negoziato per il salvataggio delle banche. Questa volta è Berlino a chiedere un piano europeo (Carretta sul Msg)
 
Proposta Prodi. Molti apprezzamenti per la proposta di Prodi di creare un fondo di proprietà pubblica o mista che compri la proprietà degli immobili per cui la famiglie hanno difficoltà a pagare i mutui e offra alle stesse famiglie un contratto di affitto a lungo termine (Franzese sul Msg)
 
Garanzie. A furia di garantire sulle passività di qualsiasi genere, lo scudo statale è arrivato a 600 mld (Greco su A&F)
 
Eterogenesi dei fini. La Cdp è nata per agevolare lo sviluppo e la crescita economica ma interviene solo per salvare le aziende in perdita (Pons su A&F)
 
INTERNI
 
Intelligenti pauca. Pittella: “Se cade il governo, conseguenze pure a Bruxelles” (int. sull’Un)
 

ROMA

 
Rapporti istituzionali. Per rimanere “cittadina” il più a lungo possibile, il sindaco Raggi evita contatti diretti con gli altri esponenti delle istituzioni. Anche se si tratta di inaugurare una pista di atletica (Canettieri sul Msg)
 
Unica speranza. La Raggi farà qualcosa di buono se lascerà stare i grillini e si affiderà allo studio Previti-Sammarco (Ferrara al top della forma sul Foglio)
 
Senza pudore. Cerroni sul problema rifiuti: “Raggi tranquilla, ci penso io” (int. al Tempo) 
 
Agenzia del farmaco. Roma tentenna e Latina approfitta per candidarsi insieme a Cisterna e Aprilia (box sul Msg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi