Rassegna stampa del 3 agosto

ESTERI
 
Libia. La perenne indecisione italiana sul da farsi in Libia, ha costretto gli americani a intervenire (Venturini sul Cds)
 
Sicurezza Ue. Juncker inventa un nuovo Commissario per la sicurezza Ue e lo affida al Regno Unito cioè al Paese che aveva deciso di non partecipare alle politiche comuni sulla sicurezza e per di più con un piede fuori dall’Europa (Bresolin su la St)
 
Il sultano contro tutti. Dopo Germania e Stati Uniti, Erdogan attacca anche l’Italia e la Mogherini (Gandolfi sul Cds)
 
ECONOMIA
 
Tariffe elettriche. Slitta di sei mesi la liberalizzazione totale del mercato dell’energia elettrica (Amato su Rep)
 
Crediti fiscali. Renzi pensa di accorpare Agenzia delle Entrate e Equitalia, cioè chi accerta e chi riscuote, come avviene nel resto d’Europa (Longoni su MF)
 
Veneto Banca. Tra le cause del dissesto i crediti concessi senza troppe verifiche ai clienti amici (Sacchettoni e Sarzanini sul Cds). Come Consoli è riuscito a mettere le mani sulle banche popolari (Galbiati su Rep)
 
Altre logiche. Banca Intesa ha un utile trimestrale in salita del 22%, distribuirà un dividendo del 10% sui risultati del 2016, è una delle banche più solide del continente eppure perde il 4% in borsa quanto altre banche europee completamente disastrate (Riolfi sul Sole)
 
INTERNI
 
Conflitto d’interessi. Il sindaco di Milano ha nominato assessore al Bilancio Roberto Tasca, suo socio di affari (Barbacetto sul Ft)
 
Concessioni balneari. Nel decreto Enti Locali anche una nuova proroga fino al 2020 per la concessione delle spiagge (Gn)
 
Rai Tre. Luca Mazzà al posto della Berlinguer. Mentana su fb: “Scelta imposta da fuori in vista del referendum” (Cuzzocrea su Rep)
 
ROMA
 
Appalto fantasma. Fino a pochissimi giorni fa, L’Atac aveva dato in appalto la pulizia degli autobus e degli uffici per 23 milioni a un raggruppamento di cooperative (fra cui quella di Buzzi). Quasi nessuno però puliva (De Cicco sul Msg)
 
Marra inamovibile. L’uomo che ha lavorato con Alemanno, Polverini e Panzironi è ancora vicecapo di gabinetto. Nemmeno Grillo è riuscito a far cambiare idea alla Raggi.  (Favale su Rep)
 
Caltagirone. Cedendo a Suez i due terzi del suo 15,8% in Acea, Francesco Gaetano Caltagirone si distacca ancora di più dalle vicende romane (Italia Oggi)
RIFIUTI ROMA
 
Incompatibilità. Vignaroli: “Io incompatibile col ruolo di vicepresidente della Commissione Ecomafie? Allora pure il presidente Bratti visto che la moglie lavora in Hera…” (int. su La St)
 
Parere di esperto. Bertolaso: “Muraro deve lasciare fossero vere anche solo il 50% delle accuse” (int. sul Msg)
 
Harakiri. La matematica non è il pezzo forte dell’assessora Muraro: calcolatrice alla mano il suo compenso giornaliero è 386,39 euro al giorno e non 76 come sostiene lei (Rizzo sul Cds)
 
Muraro perfetta. Non ha rubato e non si è arricchita. La Raggi ha fatto una scelta perfetta perchè il CV della Muraro è ineccepibile (Travaglio si lancia in una complicata difesa dell’assessora pur di attaccare il governo)
 
Tariffe. La Procura apre un’altra indagine sulla congruità delle tariffe pagate a Cerroni (Cds)
 
Fiducia a tempo. Il direttorio romano si limita ad una difesa di ufficio dell’assessora ma se indagata andrà via (Canettieri sul Msg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi