Rassegna stampa del 1 ottobre

INTERNI
 
Legge sulla Concorrenza. La Commissione Attività produttive del Senato estende l’abolizione del tacito rinnovo a tutte le polizze assicurative ma un emendamento firmato dai Pd Puppato e Morgoni chiede di mantenere il rinnovo automatico. Per puro caso i due senatori sono assicuratori (Giorgio Meletti sul Ft)
 
M5S. Le vicende romane confermano il deficit politico, strutturale e culturale dei grilllini. Una setta dove salta il principio della delega e della rappresentanza (Giannini su Rep)
 
Legge elettorale. Franceschini trova la quadra: “Si modifichi la legge elettorale con un premio di coalizione ma poi tutti uniti per il Sì” (int. su Rep)
 
Alfano jr. La Procura di Roma manda una relazione di sei pagine alla Corte dei Conti sulla carriera di Alfano jr in Poste Italiane per capire come mai si trova a fare il dirigente con uno stipendio di 200mila euro. La Corte dei Conti potrebbe chiedere i danni erariali ai manager del gruppo (Lillo e Pacelli sul Ft)
 

ROMA

 
Muraro. Fiscon faceva di tutto per far guadagnare di più la Muraro: per un semplice accesso agli atti alla Regione Fiscon autorizzò per lei un pagamento di 25 mila euro (Sarzanini sul Cds). Dietro questo interessamento di Fiscon c’è una storia d’amore con la Muraro. Peccato che questa bella storia d’amore costi ad entrambi l’accusa di concorso in abuso di ufficio (Longo sulla St)
 
Muraro non molla. La Muraro si dice “tranquilla” ma la Procura intende interrogarla a metà ottobre. Altro problema: per via delle quote rosa l’eventuale sostituta della Muraro dovrà essere una donna (Rossi sul Msg). Per motivi a noi sconosciuti è la Muraro a decidere quando andarsene e la Raggi, Grillo e Casaleggio devono solo adeguarsi. 
 
Meglio se non parla. La Raggi rilascia un’intervista al Fatto: “Se abbiamo perso un mese per la scelta dell’assessore? Ci siamo dedicati alle seconde file”. “Sammarco? E’ il mio dominus”. “La Muraro? Da quanto mi risulta non ha ancora ricevuto un avviso di garanzia. Il garantismo è un valore”. “Ho preso la brutta abitudine di leggere poco i giornali”. Si vede.
 
Neo assessore al Bilancio 1. Il neo assessore Mazzillo racconta di essere commercialista ma non è iscritto all’ordine, di essere docente a Roma Tre ma è solo dottore di ricerca, di essere un fervente attivista grillino ma ha un passato col Pd dove ha raccolto solo trombature (Vitale lo stronca su Rep)
 
Neo assessore al Bilancio 2. Ma se, come dice la Raggi, Mazzillo jr è il meglio figo del bigoncio come mai ha aspettato un mese per nominarlo? E ancora: è vero che Mazzillo, funzionario di Equitalia in aspettativa, ha dato il suo contributo per far fuori Minenna visto che quest’ultimo voleva chiudere Equitalia a Roma? (Evangelisti sul Msg)
 
Avanti con proroghe. L’enorme massa di debiti del Comune dipende dal fatto che le gare pubbliche non si fanno e si va avanti con le proroghe. Mazzillo sarà la persona giusta per bloccare il malaffare? (Rizzo sul Cds)
 
Delibere. Torino 209, Roma 39 (l’Avvenire porta il conto)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi