Rassegna stampa del 11 ottobre

ESTERI
 
La Turchia alza il prezzo. Il governo turco: un altro milione di profughi sta per arrivare dalla Siria e bisogna rivedere il patto firmato con l’Ue… (Riva su Rep)
 
ECONOMIA
 
Cambio euro-sterlina. Col cambio quasi in parità per gli inglesi è diventato un salasso uscire dall’Inghilterra (Franceschini su Rep)
 
Stress test “agevolati”. La Bce avrebbe applicato alla Deutsche Bank un trattamento di favore durante gli ultimi stress test: contabilizzate vendite non ancora avvenute (Mastrobuoni su Rep)
 
Deutsche Bank. I motivi della crisi: l’attività di banca a dettaglio è poco redditizia per i tassi negativi e la concorrenza delle Casse tedesche mentre l’attività di banca di affari con le nuove regole europee è praticamente impraticabile (Baverez su Rep)
 
Partecipate. La Corte dei Conti ha diffuso la relazione sulle partecipate: 83,3 mld di debiti a fronte di 38,6 mld di crediti e 68 mld di patrimonio (Trovati sul Sole)
 
Legge di bilancio. Il Commissario Moscovici al governo: “Non giocate coi numeri e fate i seri” (Carretta sul Msg)
 

DIREZIONE PD

 
Minoranza Pd. Giachetti: “La posizione della minoranza? Non so quale sia: la cambiano in continuazione” (Messina su Rep)
 
Buco logico. Ma se Renzi ha detto che la Commissione lavorerà dopo il referendum, che senso hanno le parole di Cuperlo: “Se non c’è accordo voto No e mi dimetto?” (Raineri sul Ft) 
 
Neuropsichiatria. Un Piero Fassino in forma olimpica mette in luce tutte le contraddizioni della minoranza (Mattia Feltri super sulla St)
INTERNI
 
“Cortocircuito” a Repubblica. Il vicedirettore di Rep Di Feo ha denunciato un “cortocircuito tra informazione e indagini giudiziarie che condiziona la vita del Paese”. Come se Renzi dicesse che stiamo esagerando con la rottamazione o Salvini accusasse i social di alimentare la xenofobia (Fg) 
Città metropolitane. Una legge elettorale totalmente proporzionale blocca i grillini a Roma e Milano. Raggi e Appendino presidenti di diritto dei rispettivi consigli metropolitani ma non hanno la maggioranza (Arzilli e Martirano sul Cds)
 
Antiriciclaggio. Il Mef vuole abolire la norma che obbliga gli enti pubblici a comunicare le operazioni sospette (Milosa sul Ft)
 
ROMA
 
Salvate la soldatessa Virginia. Anche al governo conviene tenere in vita il sindaco fino al 2018 per dimostrare l’inesperienza e l’incapacità dei grillini in vista delle politiche. Per questo il governo erogherà quanto basta per tenerli sulla graticola (Novelli sul Tp)
 
Retromarcia sul debito. Il sindaco rinuncia a ricontrattare il debito. Aprire un contenzioso col governo sul debito mentre su un altro tavolo si chiedono più soldi non conviene… (Canettieri sul Msge e Busacchi sul Sole)
 
Non dire gatto. La Procura ricorre in appello contro l’assoluzione di Marino (Fiano sul Cds)
 
Città Metropolitana. Al centrodestra sette seggi, al Pd otto al M5S nove. Nel centrosinistra Alessandri non è stato rieletto (Di Mario sul Tempo pubblica i nomi)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi