Rassegna stampa del 13 ottobre

INTERNI
 
Referendum. Fassino: “Il Sì coerente con le proposte che da anni la sinistra avanza in tema di riforme istituzionali: i punti principali di innovazione sono tutti nella nostra storia” (int. su l’Un). Paolo Prodi: “Voto No per un motivo estetico: il testo è incomprensibile” (int. sul Cds)
 
Effetti collaterali. D’Alema sa che, se vince il No, dal giorno dopo i finanziamenti alla sua fondazione tenderanno a zero (Licinio)
Metamorfosi. Massimo Fini sul Fatto scrive che è “ora di riesumare” il segreto istruttorio. Ma non era il Fatto a considerare il segreto istruttorio una mordacchia degna di stati totalitari e una minaccia per la libertà di stampa? Ma tante volte è perchè i 5 stelle iniziano a essere indagati? (Sansonetti sul Dubbio)
Ddl concorrenza. La riforma più lenta della legislatura: 1800 emendamenti esaminati, 130 approvati, 20 articoli aggiunti al testo originario. Ma è tutto fermo (Marino sul Sole)
 
Sole 24 ore. Volano gli stracci fra il presidente di Confindustria Boccia che vuole “minimizzare” l’accaduto e andare avanti con un nuovo aumento di capitale, e gli oppositori (Squinzi, Assolombarda, etc…) che vogliono denunciare tutto il denunciabile (Zacchè sul Gn)
 
Tandem. Zanetti fa un ulteriore sgarbo a Monti e crea un gruppo Scelta Civica-Verdiniani (Msg)
 
Riforma INPS. Parte il taglio dei dirigenti: Boeri ha firmato i nuovi atti dopo i rilievi sollevati dai ministeri vigilanti (Sole)
 
ROMA
 
Atac. Il Campidoglio mette mano al portafoglio e salva Atac. Niente dismissioni degli immobili (Perrone sul Sole)
 
Marra dominus. Marra se ne infischia dei veti del direttorio e fa quel che gli pare: si prenderà pure la direzione del Commercio da cui passano le autorizzazioni e i controlli sulla vita economica della città (Canettieri sul Msg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi