Rassegna stampa del 16.11.2016

EUROPA

Trasporto merci. L’Ue ha dato via libera agli incentivi fiscali per agevolare il trasporto merci su rotaie (Sole)
 
Conti pubblici. Il popolare Weber: “L’Italia ha preso un impegno per ridurre il deficit e la Commissione semplicemente glielo ricorda” (int. su La St)
 
Europarlamento. Se Schulz corresse contro la Merkel, si aprirebbe la corsa per la successione alla presidenza dell’Europarlamento. Il candidato naturale sarebbe Tajani ma c’è un doppio problema: 1) i popolari siedono già ai vertici delle altre istituzioni; 2) pagherebbe il fatto che altri due italiani, Draghi e Mogherini, siedono in posti chiave (Chiellino sul Sole)
 
Fuoco su Pittella. Pittella appare in una foto con dei deputati di un partito filo-curdo e i giornali turchi lo prendono di mira (GdM)

ECONOMIA
Fs da record. Il 2016 si chiude con un fatturato di 9 miliardi e 800 milioni di utili (Di Branco sul Msg)
 
INTERNI
 
Firme false. Una consigliera regionale del M5s confessa tutto ai pm e accusa la deputata Claudia Mannino. Questa volta i ‘poteri forti’ non c’entrano niente (Marino sul Gn)
 
Referendum. I guru della comunicazione di Palazzo Chigi hanno detto a Renzi che per convincere a votare Sì bisogna attaccare l’Europa. Renzi, però, sposta il mirino da Juncker agli altri governi europei (D’Argenio su Rep)
 
Concorsi Pa. Il governo proroga di un anno tutte le graduatorie dei concorsi pubblici in scadenza. Lo strumento è una modifica alla legge di Bilancio (Msg)
 
Silvio-Crono. La maledizione dell’erede designato: venire subito a noia al Re di Arcore. La sorte di Parisi è toccata in passato a Letizia Moratti, Frattini, Fini, Pili, Scelli, Samorà, Fitto, Formigoni, Casini, Passera, Marchini, Alfano, Bertolaso, Brambilla, etc… (Ajello sul Matt)
 
Anas. Il presidente Armani: “Appena nominato mi sono liberato dei dirigenti corrotti e per di più professionalmente inadeguati” (int. sul Cds)
 
ROMA
 
Stadio. Berdini: “l’Amministrazione ha volontà di portare aventi il progetto”. Però non molla sulle opere pubbliche che ritiene superflue (Magliaro sul Tempo)
 
Bilancio previsionale. Primo bilancio previsionale dell’era Raggi: più soldi per sociale e municipi e meno per scuola e cultura. Pochi investimenti. Nessuna strategia per la questione del debito fuori bilancio (Vitale su Rep) 
 
Risparmi. La Raggi taglia sul riscaldamento alle scuole elementari e agli asili ma basta dotare gli impianti di termostati e si risparmierebbe lo stesso (Pellegrini su Lib)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi