I VIP che votano Sì al Referendum Costituzionale

Avevamo già indicato in questo articolo una breve lista di persone “vip” che pur non occupandosi di politica, hanno espresso esplicitamente la propria scelta al Referendum costituzionale del 4 dicembre. La lista si allunga ogni giorno, con dichiarazioni più o meno forti e spiritose. Per arricchire l’ultimo elenco che vi abbiamo fornito, ecco alcuni degli opinion leader che votano Sì (presto vi diremo anche quelli per il NO) e cosa hanno dichiarato.

154203170-f41ad690-a2fb-4ab1-a1b8-ec16de1bc838-th

LUCIA ANNIBALI – Attivista dei diritti delle donne, sfigurata con acido dall’ex-compagno
“Questa riforma rappresenta una possibilità concreta di cambiamento: garantisce la riduzione dei costi della politica e la stabilità del nostro Paese. E introduce la parità di genere all’interno delle istituzioni.”

 

francavaleri2FRANCA VALERI – Attrice e regista
“Votiamo Sì! È la più bella parola italiana. Viviamo in un Paese che ha soprattutto bisogno di stabilità e voi sapete che la squadra opposta è la squadra del ‘mandare a casa’, espressione di una volgarità, di un’ignoranza degna del linguaggio più idiota. Io tengo molto che si parli bene italiano, perciò io scarto comunque il gruppo dei mandanti a casa”


downloadALEX ZANARDI – Ex-pilota di Formula 1 e pluricampione paralimpico
“Voterò Sì convinto, ma sono 1 di 50 milioni; perché votare è un diritto, ma rispettare chi la pensa diversamente sarebbe un dovere”

 

212844726-f6d6d119-2c83-498b-b9b3-37447ba5feafFRANCESCO GUCCINI – Cantautore
“E’ un referendum che richiederebbe una profondità di pensiero politico molto alta, siamo chiamati a una decisione molto difficile, molto complessa, è difficile decidere, spesso si decide per simpatia, pro o contro Renzi, e in questo caso credo sia molto sbagliato”

 

104558831-274b74db-8c50-48c9-9f0c-2675a775d73cREINHOLD MESSNER – Alpinista
“Se dovesse vincere il no l’Italia entrerebbe in una crisi profonda. Serve stabilità. Anche se non mi piace tutto quello che fa Renzi, sicuramente è meglio dei suoi predecessori.”

 

 

204249128-42deeece-ba8f-4d86-97bf-1f346f784c94MASSIMO BOTTURA – Chef
“Il referendum è una questione culturale prima che politica. Se vince il No, mi viene voglia di mollare tutto e andare all’estero: ringrazio il mio Paese che mi ha dato moltissimo, chiudo e riapro a New York. È la logica per cui ‘in Italia non si può fare’. Se passa questa logica, è finita.”


vladimir-luxuria_originalVLADIMIR LUXURIA – Attivita, conduttrice televisiva
“Voto Sì al referendum. Penso che i costi della politica non sono solo quanto prende un deputato o un senatore, ma i costi sono anche le lungaggini per approvare una legge. Se quindi si dà la possibilità alle leggi di essere approvate in maniera più celere, questa è una cosa giusta.”

 

191021559-f1c69d9e-b81d-4200-8123-6a7f72dd729fMASSIMO FERRERO – Produttore cinematografico e presidente della Sampdoria
“Ho preso questa decisione perché sono un italiano che ama profondamente il nostro paese e sono sempre più convinto che debba uscire da anni di immobilismo, che ci hanno condotto in una palude che soffoca le migliori energie imprenditoriali. Io dico con forza Sì, Sì perché sono stufo sempre in una palude, vorrei iniziare a recuperare il terreno perduto. Invito tutti ad andare a votare e dire con forza Sì.”

carlo-cracco-hell-s-kitchen-300x300CARLO CRACCO – Chef
“Voto Sì perché la parola No non mi è mai piaciuta. Domani vengo a mangiare da te e quando mi porti il conto ti dico: ‘Posso non pagare, vero?’. Poi, ma solo se mi gira, ci aggiungo anche un bel ‘Suca’. Agile, in scioltezza

roberto_benigniROBERTO BENIGNI – Attore e regista
“E’ indispensabile che vinca il Sì. Ma ti immagini il giorno dopo che vince il no? Il morale? Peggio della Brexit. Già i costituenti hanno detto di riformare la Costituzione. Lo hanno auspicato loro stessi, la seconda parte. Poi c’è la maniera di migliorarla, ma se non si parte non accadrà mai più”

whatsapp-image-2016-11-20-at-14-33-23-1

Personalità del mondo della cultura, del cinema, del teatro, dello sport e dello spettacolo hanno deciso di condividere pubblicamente un appello a sostegno del Sì. 
“I cambiamenti proposti ci paiono nel merito sensati e orientati a creare per la politica condizioni operative più chiare e responsabili: permettendo così ai cittadini una maggiore visibilità dei processi e una maggiore chiarezza dei ruoli decisionali. [..] Un ‘no’ metterebbe una pietra tombale su ogni ulteriore possibilità di cambiamento, per anni: anni veloci e cruciali, in cui il mondo andrà avanti per percorsi che non sarà dato inseguire, se rimarremo immersi nello stallo attuale. Per questo, serenamente, ragionevolmente, e nel pieno rispetto di tutte le posizioni, noi voteremo e voteremo a favore”
Vi diamo in ordine sparso alcuni degli 80 firmatari del testo:
STEFANIA SANDRELLIAttrice
ROBERTO BOLLEBallerino
CRISTIANA CAPOTONDIAttrice
PAOLO SORRENTINORegista e premio Oscar
FABIO DE LUIGI – Attore e comico
CARLA FRACCI – Ballerina e coreografa
STEFANO BOERI – Architetto
FAUSTO BRIZZI – Regista
IL VOLO Gruppo musicale, vincitori del Festival di Sanremo 2015
ALESSIO BONI – Attore
PIEFRANCESCVO FAVINO – Attore
SILVIO ORLANDO – Attore
CRISTINA COMENCINI – Regista
MASSIMO GHINI – Attore
PAOLA MINACCIONI – Attrice e comica
SIMONA IZZO – Attrice e regista
FERZAN OZPETEK – Regista
ANDREA BOCELLITenore
GIULIO SCARPATI – Attore
RICKY TOGNAZZI – Attore
MARCO TARDELLI – Ex-calciatore, commentatore e dirigente sportivo
MICHELE PLACIDO – Attore e regista
GIOVANNI VERONESI – Regista
PAOLO VIRZI’ – Regista
STEFANO ACCORSIAttore
EMMA DANTE Autrice, attrice e regista teatrale
MARCO BELLOCCHIO – Regista
LUCA ZINGARETTIAttore

One thought on “I VIP che votano Sì al Referendum Costituzionale

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi