Rassegna stampa del 9 febbraio

INTERNI
 
Pd. Il Segretario del Pd ha un chiodo fisso: spiazzare ogni giorno gli avversari interni con nuove mosse (spesso in contraddizione). L’ultima pensata sono le dimissioni nella prossima direzione. Bersani: “Il Paese va a rotoli e Renzi pensa ai giochini” (Guerzoni sul Cds)
Si vota entro giugno. La battuta migliore è di Fioroni: “Certo che si vota entro giugno. Ma del 2018”. Tanti renziani della seconda e terza ora fra i senatori firmatari della lettera contro Renzi (Cesaretti sul Gn) 
 
Addio Renzi. L’idea di un Pd come mera piattaforma per l’affermazione della sua leadership (in relazione carismatica con la base) è finito. Quello è un modello che va bene se vinci sempre… (Folli su Rep)
 
Legge elettorale. D’Alema: “Premio alla coalizione? Vorrebbe dire un premio alla Democrazia Cristiana visto che la coalizione va da Alfano a Franceschini e Del Rio… (int. su Rep)
 
Centrodestra. Dal presidente del Ppe Joseph Daul una doccia gelata a Berlusconi: “Salvini non può entrare nel Ppe”. Morale: prima di stringere alleanze pensaci due volte (int. sul Cds)
 
Pure la Rai evade l’iva. Evasi almeno 110 milioni di euro: la Guardia di Finanza nella sede di Rai pubblicità (Di Blasi sul Msg)
 
ROMA
 
Berdini. Se avesse lasciato per aver tenuto il punto sullo Stadio, sarebbe stato onorevole. Purtroppo adesso gli toccherà lasciare per un’intervista gossippara (Rizzo sul Cds). Un consigliere del M5s: “Ma se ci considera tutti dei coglioni, perchè continua a mischiarsi con noi?” (Vitale su Rep)
La Raggi sta “avanti”. Nemmeno gli andreottiani avrebbero mai osato coniare l’espressione “respingere le dimissioni con riserva”. Che significa? Che si “riserva” di cacciarlo prossimamente? (Messina su Rep)
 
Pd. Orfini vuole Causi alla segreteria (Spadaccino sul Cds)
 
Stadio. Con il depotenziamento di Berdini, l’ala “turbo-stadista” del M5s alza la testa e detta la linea (De Cicco sul Msg). Il patto segreto Frongia-Parnasi chiudeva l’accordo a 600mila metri di cubature rispetto ai 900mila iniziali (Autieri su Rep). Se non si facesse lo stadio Roma perderebbe 2 miliardi fra risarcimento danni e mancato impatto economico (Di Pillo sul Sole)
 
Buche. Come nascono, a chi compete ripararle, i danni che causano indirettamente allo Stato e al Comune (dossier ben fatto di Sarti sul Fg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi