Il NO dei parlamentari al minuto di silenzio per l’attacco terroristico di Londra

Camera dei Deputati, ore 19:38 di giovedì 23 marzo. Poco prima del voto finale relativo alle misure in favore delle popolazioni colpite dal terremoto, la Presidente della Camera Laura Boldrini chiede un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’attentato di Londra. Si leva un coro di NO che nemmeno nelle classi delle scuole più sgangherate di Italia, quando l’insegnante chiede di fare una verifica scritta.

La Presidente è presa alla sprovvista, si arrabbia e urla “Rispetto” per la vicenda di Westminster. “Stiamo parlando della commemorazione delle vittime dell’attentato di Londra e io pretendo rispetto“, tuona la Boldrini. Più che da stupidario, questa sarebbe una notizia di cui i parlamentari che ne sono stati autori dovrebbero profondamente vergognarsi.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi