Rassegna stampa del 29 marzo

UE

 
Congresso del Ppe. Tanti i nodi politici da risolvere ma a questo giro non si potrà scaricare la colpa su nessuna altra forza politica perchè le leve del potere sono tutte in mano ai popolari (Morigi su Lib)
 
Miracolo di Tajani. E’ tempo per Berlusconi di riallacciare i contatti con i leader europei. Tajani è riuscito nel miracolo di fissargli un appuntamento con la Merkel (Lopapa su Rep)
 
Brexit e Scoxit. Questa mattina il governo inglese consegnerà la lettera con cui ufficializza la decisione di uscire dall’Ue. Nel frattempo però, il parlamento scozzese ha avviato il procedimento per organizzare il referendum per l’indipendenza dal Regno Unito (Franceschini su Rep)
 
ECONOMIA
 
Ilva. Le offerte sono state consegnate ma nonostante ciò continuano i due competitor continuano a trattare le condizioni (Rep)
Sistema aeroportuale. I nostri aeroporti sono quasi tutti gestiti da società e fondi italiani. Tranne quelli di Firenze e Pisa… (Morino sul Sole)
 
Telecom. Collegio sindacale e Cda non sono d’accordo sul ruolo di Vivendi in Telecom. Alla Consob il compito di dirimere la questione (Olivieri sul Sole)
 
INTERNI
 
Mdp. Il partito di Bersani cerca di darsi un’identità ma l’impresa è difficile. Tanto per iniziare metà gruppo vota con la maggioranza e metà con l’opposizioneInoltre in Commissione Affari Costituzionali ritira l’appoggio al Mattarellum. Giachetti: “Prima contrari, poi favorevoli, ora di nuovo contrari: poi vi offendete se dico che avete la faccia come…” (Ciriaco su Rep)
 
Consip. Settanta parlamentari presentano una mozione con cui si chiede al governo di rimuovere i vertici Consip. A questo giro, però, il governo rischia (Conti sul Msg)
 
ROMA
 
Mafia Capitale. Buzzi: “Panzironi era un delinquente: voleva sempre soldi”. Sui finanziamenti a Veltroni: “Non erano soldi per vincere le gare: era un riconoscimento all’attività dell’amministrazone” (Menafra e Pierucci sul Msg)
 
Atac. Il nuovo direttore generale dell’Atac è Bruno Rota, oggi presidente e ad dell’azienda dei trasporti milanese. L’amministratore unico Manuel Fantasia per quel posto avrebbe preferito un interno (Canettieri e De Cicco sul Msg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi