Giustizia: Orlando firma decreto per ulteriori 1.000 unità di personale amministrativo negli uffici giudiziari

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto che determina i criteri e le priorità per l’avvio del programma di assunzioni delle 1.000 unità di personale amministrativo, non dirigenziale per l’amministrazione giudiziaria, in attuazione della legge di stabilità per l’anno 2017. Il decreto è stato trasmesso oggi al Ministro Madia per il concerto.

Le nuove assunzioni vanno ad aggiungersi a quelle per 1.000 unità già autorizzate e per le quali è stato dato avvio al concorso per 800 posti per Assistenti giudiziari e alle assunzioni per scorrimento di graduatorie in corso di validità da altre amministrazioni per 200 posti (115 per assistenti giudiziari, 55 da funzionari informatici e 30 da funzionari contabili).

Il decreto firmato da Orlando prevede che le nuove assunzioni avverranno tutte per scorrimento dalle graduatorie in corso di validità delle pubbliche amministrazioni, comprese quelle del Ministero della giustizia. In particolare, saranno assunte 600 unità con il profilo di Assistente giudiziario reclutate dalla graduatoria del concorso bandito il 22 novembre 2016. Sarà così possibile concretamente ampliare i posti per nuovi assunti nella qualifica di Assistente giudiziario del concorso a 1.400 unità entro fine anno.

Le restanti assunzioni previste dal decreto sono effettuate sempre mediante scorrimento dalle graduatorie delle amministrazioni in corso di validità a cui sono destinati 200 posti per Funzionario giudiziario, 30 posti per Funzionario informatico, 50 posti per Funzionario contabile e ulteriori 120 posti sempre per Assistente giudiziario.

Il decreto indica anche le tempistiche delle nuovi assunzioni:

a) entro il 31 maggio 2017 sono avviati gli scorrimenti per i 120 posti di Assistente giudiziario dalle graduatorie già individuate con i provvedimenti del 7 e 14 dicembre 2016 del direttore generale del personale e della formazione, in attuazione del decreto dei Ministri Orlando e Madia del 20 ottobre 2016;

b) entro il 30 giugno 2017 partiranno gli scorrimenti per i posti da Funzionario infomatico e contalibile;

c) entro 30 giorni dall’approvazione della graduatoria che si determinerà all’esito del concorso per 800 posti di Assistente giudiziario, è previsto l’avvio dello scorrimento della medesima graduatoria G.U. del 22 novembre 2016 – 4^ serie speciale, n. 92.

Forte è l’investimento anche con tale decreto, così come nel precedente, all’ingresso di giovani professionalità e competenze tecniche in qualifiche fondamentali per il supporto organizzativo degli uffici.

Prosegue quindi il programma di reclutamento e di assunzioni di personale per gli uffici giudiziari avviato dal Ministro Orlando in questi anni. Le risorse finanziarie appostate dal 2014 sino al 2019 per i reclutamenti di nuovo personale amministrativo sono per circa 5.100 unità.

“Il decreto che ho firmato per l’avvio del programma di assunzioni di altre 1.000 unità di personale amministrativo costituisce un altro passo avanti nelle politiche di rafforzamento degli organici degli uffici giudiziari che stiamo portando avanti convintamente in questi anni. Mille nuove assunzioni che si vanno ad aggiungere alle 1.000 già autorizzate con il decreto che ho firmato assieme al Ministro Madia l’ottobre scorso. Questa volta si punta in modo più deciso sugli scorrimenti dalle graduatorie di idonei di concorsi pubblici, a partire da quelle del Ministero della giustizia. Abbiamo infatti deciso di consentire lo scorrimento di 600 posti dalla graduatoria che si formerà all’esito del concorso per 800 posti per Assistenti giudiziario bandito lo scorso novembre e che proprio nei prossimi giorni vedrà l’avvio delle prove preselettive.  In tal modo le assunzioni che con tale concorso si realizzeranno saranno ben 1.400: un robusto ingresso di giovani nuovi assunti che potranno entrare negli uffici entro la fine dell’anno, dal momento che stiamo adottando ogni accorgimento organizzativo per rendere quanto più celeri le operazioni di svolgimento del concorso. Si è infine scelto di supportare gli uffici giudiziari anche dando ingresso a professionalità tecniche sempre più indispensabili quali i Funzionari informatici e Funzionari informatici. Tengo a sottolineare come in tal modo si realizza anche una immediata risposta alla pressante richiesta di stabile occupazione che indubbiamente ci consegnano le oltre 300.000 domande di partecipazione inoltrate per tale concorso. Un vero grido di dolore di altrettanti giovani che sono senza lavoro e che da anni non vedono pubblicato un concorso per un posto nella pubblica amministrazione. Sono assolutamente soddisfatto di avere contribuito con questo decreto e con quello firmato lo scorso ottobre a dare un concreto impulso alla ripresa delle assunzioni al Ministero della giustizia e nella pubblica amministrazione.” Lo afferma il Ministro Orlando.

[Fonte Ministero di Giustizia]

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi