Servizio civile: Il ministro Pinotti vuole renderlo obbligatorio, l’ammiraglio De Giorgi non usa mezzi termini

Il ministro della Difesa Roberta Pinotti vuol rendere obbligatorio il servizio civile. Ma ai militari non va giù. L’ex capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, non usa mezzi termini in una intervista al Giornale:

 

“Trovo assurdo che da una parte il ministro accetti senza combattere la riduzione degli organici delle forze armate e dall’altra proponga di spendere miliardi per creare un esercito civile”, faccio due precisazioni. La prima: mi domando perché sia il ministro della Difesa a portare avanti questa iniziativa, visto che non dipende dal suo ministero. Secondo punto: la Pinotti avrà sicuramente analizzato, prima di uscire fuori con questa sortita, i costi. Noi abbiamo circa 35mila volontari, che ci costano, più o meno, 191 milioni di euro l’anno. Il ministro dice che dobbiamo allargare a tutta la popolazione abile alla leva, uomini e donne. Parliamo, quindi, di circa di 200mila persone, ovvero, di 1 miliardo e 300mila euro di costi. Questi soldi ci sono?”. E aggiunge: “La sicurezza nazionale, in questo momento, ha una carenza immensa dal punto di vista delle risorse, soprattutto per quanto riguarda l’addestramento del nostro personale, la qualità della vita, gli stipendi. Penso alle difficoltà che hanno i gradi più bassi e poi a quelle categorie che fanno delle vite disagiate come il personale imbarcato, quello sui sommergibili, gli incursori delle varie forze armate, che fanno un lavoro estremamente difficile e percepiscono delle indennità superate. Perché il ministro, essendo a conoscenza delle difficoltà delle varie forze armate, non valuta di investire in questo settore?”, “mi viene in mente Mare sicuro che è stato ridotto in numeri importanti. Stiamo discutendo se togliere le navi dall’antipirateria. E’ una cosa mai vista. E’ opportuno che un servizio volontario si trasformi in un servizio obbligatorio? Con la leva c’era una struttura gerarchica, organizzata per motivare il personale. Il servizio civile obbligatorio mi sembra un’idea antica e inopportuna, perché funziona se c’è la volontà dell’individuo, non se c’è una costrizione che farebbe perdere di efficacia l’intero servizio. Non comprendo dove si voglia andare a parare”.

Otto Fiori

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi