Rassegna stampa del 26 maggio

INTERNI
 
Governo. I renziani al governo mettono in fibrillazione Gentiloni presentando un emendamento sui voucher per provocare la reazione di Mdp (Ciriaco su Rep)
 
Amen. L’accordo fra Renzi e Berlusconi è un’intesa elettorale difensiva e innaturale, un blocco di potere chiuso in se stesso. Inoltre trasmette l’idea di un sistema politico arroccato e spaventato dai cambiamenti del mondo (Ezio Mauro su Rep)
 
Sicilia. Grasso potrebbe correre per la presidenza della Regione (Lib)
 
Musei. Doppio parere. L’avv. Pellegrino: “Il Tar poteva declinare la giurisdizione, trattandosi di nomine dirigenziali: la scelta dei dirigenti pubblici è fiduciaria e di tipo privatistico (int. su Rep). Il Tar ha ragione: la normativa sui dirigenti pubblici è chiara e il Tar non poteva esprimersi diversamente (Clarich sul Sole)
 
Società partecipate. Circa cento poltrone ancora da assegnare nelle società controllate dal Tesoro ma non quotate in borsa (Sansonetti su La Not)
 
ROMA
 
Pd. Il sottosegretario Rughetti colpisce e affonda Orfini: “oltre a parlare di incompatibilità, bisogna anche parlare di politica”, “mi auspico non solo un cambio di classe dirigente ma anche un cambio del metodo e mi riferisco ai capibastone dell’ultima fase”, etc… (int. sul Msg)
 
Primarie Pd: Orfini: “Niente primarie: non sono previste dallo statuto” (Favale su Rep)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi