Rassegna stampa del 29 maggio

ESTERI
 
C’era una volta. Prodi: “Il G7 è un organismo superato: una volta, anche se non producevano nulla, quantomeno i leader si confrontavano. Adesso nemmeno quello” (int. sul Msg)
 
INTERNI
 
La grande battaglia. A ottobre scade l’incarico del Governatore Ignazio Visco: a favore della sua riconferma Mattarella, Draghi e Gentiloni, contro Renzi, Grillo e Berlusconi (Giannini su A&F)
Legge elettorale. L’asse compatto fra Pd, Lega, Fi, M5s sul sistema elettorale tedesco porta dritto a elezioni anticipate in autunno (Martirano sul Cds). Rosato: “Gentiloni fa bene il Presidente del Consiglio ma l’interesse generale viene prima” (int. sul Cds). Gentiloni, conoscendo Renzi, doveva sapere che avrebbe fatto la fine di Letta (Geremicca sulla St)
Addio centro della scena. Grillo scende in campo sulla legge elettorale e ridimensiona il ruolo di Berlusconi (Magri sulla St)
 

Terremoto. Il sindaco di Amatrice Pirozzi: “Ci sono ditte che la lavorano anche la domenica per consegnare le casette provvisorie e altre che se ne fregano…” (Brugnara sul Msg)

 
ROMA
Rifiuti. Oggi l’incontro fra il ministro Galletti e la Raggi. Per Galletti prima o poi non sarà più possibile portare i rifiuti in Austria ma il Campidoglio non ha ancora un piano alternativo (Evangelisti sul Msg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi