Legge di stabilità: Orlando, 250 milioni di investimenti per la Polizia Penitenziaria

Investimenti per 249,8 milioni di euro a favore della Polizia Penitenziaria. È la quota di finanziamenti che il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha chiesto al Ministero dell’economia e delle finanze che sia ripartita per il periodo 2017-2030, come previsto dalla Legge di stabilità 2016.

Risorse ingenti che saranno destinate alla realizzazione di un importante programma pluriennale di interventi per l’acquisto e l’ammodernamento dei mezzi strumentali in dotazione al Corpo per l’assolvimento dei compiti istituzionali.

Diversi i settori di intervento individuati dal Guardasigilli:

  • sarà progressivamente svecchiato e potenziato il parco auto per il trasporto dei detenuti, con l’acquisizione di 1.200 nuovi mezzi di trasporto;
  • verranno ammodernati e aggiornati i sistemi di controllo di persone e cose, con l’acquisto di 300 apparati per la ricerca di telefoni cellulari, 3.500 metal detector portatili e 500 apparati RX per il controllo dei pacchi destinati ai detenuti;
  • saranno acquistati 190 apparati e sistemi di videosorveglianza, anti-scavalcamento e anti-intrusione dei muri perimetrali degli istituti penitenziari di grandi e medie dimensioni;
  • verrà rinnovato il parco automezzi della Polizia Penitenziaria con 150 veicoli per il trasporto collettivo del personale, nonché furgoni per il trasporto delle unità cinofile in forza al Corpo;
  • saranno infine ammodernati e potenziati gli equipaggiamenti individuali e gli strumenti di protezione personale degli agenti (caschi protettivi, corpetti tattici, scudi anti-sommossa e giubbetti anti-proiettile), nonché i sistemi di comunicazione, con l’acquisizione di dispositivi a tecnologia avanzata con capacità trasmissive ad alta velocità.

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi