Rassegna stampa del 5 luglio 2017

ESTERI
 
Migranti. Inutile prendersela sempre con l’Europa: Spagna e Germania hanno risolti i problemi da sole anche perchè l’Europa non si può far carico di un potere che non ha (Bonanni su Rep)
 
FINANZA
 
Fondo dei fondi. Nasce il fondo dei fondi sovrani con l’obiettivo di investire sul Made in Italy (Festa sul Sole)
 
ECONOMIA
 
Derivati. La Corte dei Conti chiama giudizio Morgan Stanley e 4 dirigenti attuali e passati del Tesoro: contestati danni per 3,88 miliardi. Le udienze iniziano in primavera (Trovati sul Sole e Boschi sul Gn) 
 
Figli e figliastri. Agli obbligazionisti del Monte dei Paschi è andata molto meglio rispetto a quelli delle banche venete… (Di Foggia sul Ft)
 
Fibra. L’Antitrust contro Telecom per ostacolo alle gare Infratel e per le politiche di prezzo. Telecom: “Abbiamo rispettato le norme” (Camera sul Gn)
 
Assicurazioni. Assicurazioni in ottima salute: non ricorrono ai salvataggi, crescono e hanno una buona redditività a dispetto della stagione di bassi tassi d’interesse (Cecchini sul Fg)
 

INTERNI

 
Codice antimafia. Il Presidente Grasso boccia la richiesta di Forza Italia di far tornare il testo in Commissione Giustizia. Orfini: “Le modifiche chieste da Cantone verranno esaminate quanto il testo arriverà alla Camera” (Milella su Rep)
 
Differenze. E’ vero che l’Italia è un Paese che odia a prescindere ma mentre Berlusconi era detestato dagli avversari ma amato dal suo popolo, Renzi divide pure la sua gente (Rossi su QN)
 
Pd senza pace. Emiliano randella: “Siamo diventati il partito dei petrolieri e delle banche. Franceschini e Orlando lavorino con me per un’idea nuova di partito” (int. sul Cds)
 
Minoranza zavorra. Una volta al leader del partito era demandato il compito di cercare hegelianamente la sintesi fra le varie posizioni, Renzi invece applica il Führerprinzip: decido io e al massimo vi lascio diritto di tribuna (ma se ve andate è meglio). Fusi sul Dubbio
 
Coincidenze. Un mese fa il Foglio ha elogiato Roberta Lombardi e l’ha designata come prossimo presidente della Regione Lazio. Il caso vuole che qualche giorno prima la deputata grillina abbia presentato un’interrogazione parlamentare in cui difende l’editore del Foglio Valter Mainetti accusato di “gravi irregolarità” da Enasarco e Covip (Meletti sul Ft)
 
ROMA
 
Inchiesta nomine. Revocati i domiciliari a Marra e Scarpellini. L’audizione della sindaca sarà a settembre in qualità di testimone e quindi non potrà avvalersi della facoltà di non rispondere (Scarpa su Rep)

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi