Rassegna stampa del 26.07. 17

ESTERI
 
Non solo Germania. Eventuali sanzioni americane contro la Russia in realtà metterebbero in ginocchio la politica energetica europea: salterebbero infatti 8 grandi progetti (Bongiorni sul Sole)
 

Libia. Macron rimette ordine nella gerarchia dei poteri in Nordafrica e riporta l’Italia al ruolo di comprimario (Negri sul Sole) Ancora un mistero perchè l’Italia non abbia voluto nominare un candidato a rappresentante del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Libia. Eppure avrebbe avuto la strada spianata… (Semprini sulla St)


ECONOMIA
 
Porti. Il piano Marshall a confronto impallidisce: la Cina investe mille miliardi nella nuova Via della Seta. L’opposizione dei Paesi europei del Nord all’idea che i porti dell’Europa meridionale diventino i bocchettoni d’ingresso della Cina nella Ue (Forcade sul Sole)
 
Telecom. Attenzione a Bollorè: potrebbe vendere Tim Brasile e con quei soldi liberarsi dai debiti e giocare una partita tutta europea con più attori (non solo francesi) sulle tv. Berlusconi è avvisato (Foglio)
 
INTERNI
 
Vitalizi. Il Pd convoca i deputati per “compattare” la squadra ma si presentano in 80 su 283 e litigano pure (Vecchio su Rep). Onida sparge un pò di buon senso: “Bisogna distinguere fra chi ha fatto solo il politico, e quindi il vitalizio è l’unica forma di pensione, e chi invece ha maturato una pensione per altre attività e a quella sommi il vitalizio” (int. su Rep)
 
Concorrenza. Di nuovo in salita il ddl sulla concorrenza: al Senato, nonostante il Pd sia compatto nel sostenere l’approvazione senza ritocchi, il realtà qualcuno sta pensando di presentare degli emendamenti con conseguente allungamento dei tempi… (Leone su MF)
 
Pisapia. Attenzione agli abbracci di Pisapia… Ha capito che da un momento all’altro Renzi potrebbe saltare e vuole farsi trovare pronto (Delgado sulla Ver)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi