Emergenza sisma: dopo Curcio annuncia le dimissioni anche Errani

Dopo le dimissioni, certe, la scorsa settimana, del capo del Dipartimento della Protezione Civile, Renato Curcio, è giunta la notizia che anche il commissario straordinario alla ricostruzione, Vasco Errani, dovrebbe lasciare il delicato incarico attribuitogli dal Governo Renzi nel settembre dello scorso anno.

Sottolineiamo il dovrebbe, poiché dall’interessato nessuna comunicazione ufficiale è giunta, nonostante le indiscrezioni diffusamente pubblicate.

Dal sito della Presidenza del Consiglio dei ministri riportiamo la seguente comunicazione: “Lunedì 21 agosto, alle ore 15 presso la sala stampa di Palazzo Chigi, il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, terrà una conferenza stampa sul terremoto che ha colpito il Centro Italia, a un anno dalle prime scosse. Saranno presenti il Commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, il Capo del dipartimento Protezione civile, Angelo Borrelli, i Presidenti delle regioni colpite Nicola Zingaretti (Lazio), Luca Ceriscioli (Marche), Catiuscia Marini (Umbria), Luciano D’Alfonso (Abruzzo).”.

Nel frattempo, le popolazioni colpite dal sisma, attendono la fine della fase emergenziale per iniziare, finalmente, quella della ricostruzione. I più ottimisti sperano che il ritiro possa interpretarsi come la fine della fase emergenziale, ma dallo staff di Errani hanno dichiarato che “Si andrà verso una nuova fase, ma non si tratta di dimissioni“, poiché il mandato scadrà il 9 settembre.

L’emergenza, quindi, proseguirà e le funzioni, oggi assegnate a Errani, saranno demandate ai quattro subcommissari già in carica, i Presidenti delle quattro Regioni coinvolte dal sisma.

Lunedì, dopo la conferenza stampa, si conosceranno le scelte del commissario e del Governo, sperando che, finalmente, si superi l’emergenza per iniziare la ricostruzione.

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi