Boldrini: vietare apologia fascismo anche su Facebook

A meno di due settimane dall’approvazione alla Camera della legge Fiano che penalizza la propaganda fascista, la presidente della Camera, Laura Boldrini, torna a parlare del problema della diffusione sui social network di ideologie ispirate al ventennio.

Il 25 Aprile a Bologna ho voluto fare un appello all’ideatore di Facebook, Mark Zuckerberg, accogliendo l’invito dell’Anpi che aveva denunciato come ci siano molte pagine Facebook chiaramente apologetiche verso il fascismo: parliamo di almeno trecento pagine su svariate migliaia aperte da simpatizzanti – dichiara nel suo intervento in occasione dell’incontro con una delegazione di sindaci e delle associazioni partigiane nel 73° anniversario dell’eccidio del Grappa -. Ho detto che il nazifascismo non può essere considerato un fenomeno locale, per cui Facebok non applica le norme italiane. In Italia l’apologia di fascismo è reato, e dunque dovrebbe essere vietata anche su Facebook“.

Spesso si dimentica che ad aiutare i nazisti erano i fascisti – continua -, cioè altri italiani che si mettevano contro i loro confratelli. E questa è la conferma che non si può parlare di un ‘fascismo buono’ contrapposto ad un ‘nazismo cattivo’. Questa è una ricostruzione che non esiste, non funziona, è un’alterazione della storia.

Chi si ispira ancora oggi, purtroppo, al ventennio non può quindi rivendicare alcun patriottismo, perché Mussolini consegnò l’Italia ad una potenza straniera che perseguiva unicamente il suo interesse di dominio. Questo non è patriottico – insiste Boldrini -. E allora anche sulla parole stiamo attenti a non farci espropriare. Come quello di ‘patria’: concetto bello, alto, nobile. Molto diverso da quello di ‘nazionalismo’, che invece è gretto, chiuso, crea muri, fili spinati. L’essere patriota è una cosa che deve riguardare ogni persona democratica, ed è un termine che non va frainteso“.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi