Scheda – Conti pubblici: ok definitivo a rendiconto/assestamento, cosa prevede

Con il voto di oggi alla Camera, il Parlamento ha licenziato definitivamente il ddl di Rendiconto 2016 e l’Assestamento 2017 del bilancio dello Stato. Per quanto riguarda il Rendiconto 2016, mette nero su bianco che nel 2016 il Pil a i prezzi di mercato è stato pari a 1.672.438 milioni di euro (1.636.372 milioni euro nel 2015) , con una crescita nominale dello 1,6% rispetto all’anno precedente. La variazione del Pil in volume, è stata anch’essa di segno positivo pari allo 0,9%, confermando un dato in crescita quasi identico a quello registratosi nel 2015 (0,8%), dopo che nel triennio ancora precedente 2012/2014 si era mostrato un calo (del – 0,3% nel 2014, dopo che si era registrato il -1,7% nel 2013 e il -2,8% nel 2012 ).

Il Pil in volume del 2016 si attesta per la prima volta al di sopra del livello registrato nel 2000. Il Rendiconto 2017 registra invece il complesso delle variazioni per atti amministrativi e proposte che determina un saldo netto da finanziare in termini di competenza pari a circa 56 miliardi di euro con un peggioramento di 17,4 miliardi rispetto al dato indicato nel ddl di bilancio 2017 ( 38,6 miliardi), per quanto riguarda il bilancio di cassa il peggioramento ammonta a circa 20 miliardi di euro con un Snf che passa da 102,6 miliardi a 122,6 miliardi. Ciò è imputabile alle variazioni per atti amministrativi pari a -21,9 miliardi ( competenza ) e -21,8 miliardi ( cassa), che trovano solo parziale compensazione nelle proposte di assestamento i cui effetti migliorativi sono pari rispettivamente a circa 4,5 e 1,8 miliardi di euro.

Durante l’esame del testo in commissione Bilancio del Senato sono stati approvati cinque emendamenti del Governo all’Assestamento 2017 che hanno introdotto in particolare delle novità in materia di spese per migranti e antiterrorismo.

155 MLN IN PIÙ PER GESTIONE MIGRANTI E LOTTA TERRORISMO
Vengono assegnati, per il 2017, ulteriori 100 milioni di euro ciascuno al ministero dell’Interno e al ministero della Difesa per coprire le spese per immigrati, referendum costituzionale di dicembre 2016 e contrasto al terrorismo. Con un emendamento del Governo al ddl Assestamento 2017, infatti, approvato in commissione Bilancio del Senato stamattina, sono stati registrati e redistribuiti 200 milioni di euro di maggiori entrate extra tributarie, non registrate nel Def, derivanti dai dividendi che saranno versati dalle società pubbliche. Di questi 200 milioni, viene previsto dall’emendamento, 55 milioni vengono assegnati al Viminale per coprire i maggiori oneri da sostenere per gli interventi a favore degli stranieri anche richiedenti asilo e ai profughi; altri 45 milioni arriveranno al ministero dell’Interno per coprire i maggiori oneri sostenuti dai Comuni in occasione del referendum costituzionale del 4 dicembre scorso. Altri 100 milioni di euro vengono destinati al ministero della Difesa per coprire i maggiori oneri da sostenere per le attività di controllo del territorio da parte delle forze armate e per la prevenzione della minaccia terroristica.

4 MLN IN PIÙ AL MIUR IN ASSESTAMENTO 2017 PER COORDINAMENTO
Arrivano quattro milioni di euro in più al Miur, per la missione 22 (Istruzione scolastica), programma 1 (Programmazione e coordinamento dell’istruzione scolastica), azione (Supporto alla programmazione e coordinamento dell’istruzione scolastica), da reperire dai fondi del Mef.

18 MLN PER COOPERAZIONE CON LIBIA. 104MILA EURO A RAI DA CANONE
Viene incrementato di 18 milioni di euro lo stanziamento del ministero dell’Economia per rendere tempestiva l’applicazione dell’accordo di collaborazione relativa all’utilizzo del cosiddetto “Fondo Africa” per la cooperazione con la Libia, volto al contrasto all’immigrazione irregolare. Con un altro emendamento del Governo al ddl di Assestamento 2017, approvato al Senato, sono stati redistribuiti, alla Rai, 104.160 euro in più derivanti dal canone.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi