Sicilia: esclusa la lista Unione Cristiana. Scilipoti: “Ricorreremo al TAR”

L’Ufficio Centrale Elettorale della regione Sicilia presso la Corte d’Appello di Palermo ha deciso di escludere la lista di Unione Cristiana che ha come presidente Domenico Scilipoti dalle votazioni regionali del 5 novembre, dichiara Scilipoti, “in quanto nel suo contrassegno è rappresentata una croce”.

Furioso il senatore di Forza Italia: “Ricorreremo al Tar. Lo stop al simbolo è una decisione inaccettabile poiché si inserisce in un clima culturale pericoloso che si sta diffondendo soprattutto nel nostro Paese. Non permetteremo che le Istituzioni nazionali e locali favoriscano il laicismo, ostacolando così la partecipazione dei cristiani, che costituiscono il 98 per cento della popolazione italiana, alla vita pubblica”. “Ci prepareremo anche alle elezioni parlamentari, come ribadiremo durante il prossimo congresso nazionale di Unione Cristiana che si terrà il 25 novembre a Roma, in difesa della sana laicità dello Stato” conclude.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi