Barriere architettoniche, ok Camera a PDL per coordinamento normativo

La Camera ha approvato la pdl per il coordinamento della disciplina in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. I voti favorevoli sono stati 438, un contrario, 5 gli astenuti. Il provvedimento passa all’esame del Senato. La pdl prevede l’emanazione, entro sei mesi dall’approvazione, di un decreto del presidente della Repubblica per coordinare e aggiornare le prescrizioni tecniche per gli edifici pubblici e privati e per gli spazi e i servizi pubblici o aperti al pubblico o di pubblica utilità in materia di accessibilità e barriere architettoniche.

La pdl, inoltre, ricostituirà la commissione permanente che si occupi dell’eliminazione delle barriere già prevista da un decreto ministeriale del 1989 che dovrà “individuare la soluzione a eventuali problemi tecnici, elaborare proposte di modifica e aggiornamento, anche finalizzate a semplificare la realizzazione di innovazioni tecnologiche dirette all’eliminazione delle barriere architettoniche nelle parti comuni degli edifici esistenti”. La commissione si occuperà anche di adottare linee guida tecniche basate sulla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e procedere a un monitoraggio dell’elaborazione, da parte delle Pa, di piani di eliminazione delle barriere architettoniche. I membri della commissione saranno nominati dal ministro delle Infrastrutture e non riceveranno compensi o gettoni di presenza.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi