Giornata italiana della statistica: la 7° edizione (vd)

Il 20 ottobre 2017 si celebra la Giornata italiana della statistica, promossa e organizzata dall’Istituto nazionale di statistica e dalla Società italiana di statistica (Sis). Giunta alla sua settima edizione, la celebrazione si pone in ideale continuità con la Giornata mondiale della statistica e coincide con la seconda Giornata europea della statistica, promossa da Eurostat allo scopo di sensibilizzare i cittadini europei sul valore e l’importanza delle statistiche ufficiali per la nostra società.

Quest’anno la ricorrenza rappresenta l’occasione per celebrare i 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma, primo passo verso la costituzione dell’Unione europea. L’Istat ha prodotto un racconto originale dell’evoluzione dell’Unione: Sessant’anni di Europa, dove a partire dai fatti e dai numeri si guarda oltre le differenze tra singoli Paesi e ci si concentra sui mutamenti complessivi, puntando sulle convergenze economiche e sociali, sulla rilevanza dei fenomeni, sugli effetti delle politiche. A questa iniziativa si accompagna la versione in lingua italiana della pubblicazione digitale La vita delle donne e degli uomini in Europa, prodotta da Eurostat, che racconta e illustra i diversi stili di vita dei cittadini europei.

Come ogni anno, per celebrare la Giornata e promuovere lo sviluppo della funzione statistica nel Paese le sedi territoriali dell’Istat in collaborazione con la SIS, con gli enti del Sistema statistico nazionale e con le Università organizzano una fitta serie di incontri sull’intero territorio nazionale.

La celebrazione della Giornata italiana della statistica prosegue poi con diverse iniziative e competizioni rivolte ai giovani. In particolare, viene lanciata la Competizione europea di statistica, che si svolgerà nel corso del prossimo anno e vedrà il coinvolgimento gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Per accedere alla Competizione europea gli studenti dovranno partecipare alle Olimpiadi italiane di statistica, che si configurano quest’anno, per la prima volta, come fase nazionale di quelle europee. La Competizione rappresenta un importante momento di cooperazione, a livello europeo, verso una sempre maggiore promozione dell’uso consapevole dell’informazione quantitativa da parte dei giovani.

Ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado è dedicata un’altra importante iniziativa: Istat e Unicef Italia, in collaborazione con Miur e Società italiana di statistica, coinvolgeranno gli studenti di 10 classi di altrettante città italiane nella progettazione del questionario di una nuova indagine sui giovanissimi, resi così protagonisti nella realizzazione degli strumenti per la raccolta, l’elaborazione e l’interpretazione di dati sul tema dell’intercultura.

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi