Fiducia nei leader: Gentiloni primo, ultimo Berlusconi.

Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni è il leader più apprezzato dai cittadini. Questo stando al sondaggio dell’Istituto Ixè sulla fiducia degli italiani verso i leader dei partiti che gli assegna un punteggio di 39 su 100. Sondaggio che apre un dubbio in casa Pd: è lui la giusta alternativa a Matteo Renzi?

Il segretario del Partito democratico infatti non gode di un momento positivo. Il suo basso gradimento e la forte sconfitta alle regionali in Sicilia ne mettono in forte dubbio la leadership del partito e la conseguente designazione come candidato premier alle politiche del 2018. Il sondaggio inoltre vede Gentiloni davanti Renzi anche nella capacità attrattiva rispetto agli elettori fedeli ad altri schieramenti.

Per quanto riguarda gli altri leader, Luigi Di Maio è secondo con un indice di gradimento di 32 punti, mentre Matteo Salvini è il primo nel Centrodestra con 27, alla pari proprio con Renzi. In questa classifica che vede ben posizionati anche Grillo, Pisapia e la Meloni (tra i 26 e i 23 punti), Silvio Berlusconi è ultimo con 21. Segno di come il presidente di Forza Italia sia all’inizio di una scalata verso il consenso che sarà molto difficile ma non impossibile, come spesso ha abituato i sondaggisti in questi anni.

Secondo un altro sondaggio di Index per Piazza Pulita, che vede invece Di Maio primo, per gli italiani il leader più gradito sarebbe “uno nuovo”, non ancora identificabile, fuori cioè dagli schemi proposti. Segno della sfiducia dei cittadini per la politica attuale.

Fuori da questa classifica i leader di MdP. Pierluigi Bersani ha indicato come possibile premier il presidente del Senato Pietro Grasso. Nelle prossime settimane vedremo se questa mossa avrà qualche effetto sulle formazioni politiche.

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi