Boldrini: no a indulgenza su neofascisti. Facebook non sia terra di nessuno.

Laura Boldrini continua la sua campagna di attenzione sul ritorno alle ideologie di stampo fascista. Dopo i recenti e gravi fatti di Como e il blitz fascista di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica, la Presidente della Camera lancia l’allarme sociale, sottolineando che non si tratta solo di un problema italiano, ma internazionale:

Non dobbiamo mai abbassare la guardia di fronte alla minaccia di aggressione all’ordinamento democratico. In Europa e anche in Italia sono attivi gruppi, a volte veri e proprie partiti che si ispirano a ideologie fasciste e sfidano apertamente lo Stato. Non sono gruppuscoli di ragazzi eccentrici e intemperanti: non si può essere indulgenti su questo, altrimenti si arriva quando è troppo tardi” ha detto la Boldrini, in occasione dell’apertura dei lavori del secondo forum parlamentare Italia-America latina e Caraibi.

In particolare, Boldrini insiste con l’allarme sulle attività nei social media, tema su cui la Presidente discute da diversi anni. Un messaggio d’accusa che lancia (non è una novità) al social fondato da Mark Zuckerberg: “Su Facebook ci sono migliaia di pagine che inneggiano al fascismo: alcune sono chiaramente apologetiche, e l’apologia di fascismo in Italia è reato.”

Non è possibile che Facebook sia terra di nessuno, senza regole; e non si può liquidare la questione dicendo che sono fenomeni nazionali, regolati da leggi nazionali, e dunque Facebook non può fare nulla. Fascismo e nazismo sono state tragedie globali. Non si può liquidare così la questione“, ha concluso Boldrini, auspicando di “rafforzare la collaborazione delle assemblee parlamentari” contro questi fenomeni.

 

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi