Accordo Parisi-Costruire insieme, al via nuova lista per le elezioni

Una lista indipendente, collocata nell’area politica di centrodestra e di matrice cristiana, ma “con un forte connotato di novità dal punto di vista delle proposte e del linguaggio“, che ha come obiettivo quello di “riportare i cattolici in politica“. Questo l’identikit del soggetto politico che si presenterà alle prossime elezioni politiche sotto la guida di Stefano Parisi, leader di Energie Per l’Italia, che oggi presso l’Istituto Sturzo a Roma ha sottoscritto un accordo politico elettorale con l’associazione ‘Costruire Insieme‘ proprio per promuovere la nuova forza di ispirazione cristiana, chiudendo così un percorso di interlocuzione cominciato più di un anno fa.

Vogliamo mettere insieme realtà diverse in un soggetto nuovo. Nuovo nei suoi connotati e indipendente da altri partiti politici“, ha spiegato l’ex manager nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il senatore Maurizio Sacconi e l’ex senatore Ivo Tarolli (presidente di ‘Costruire Insieme’). Energie Per l’Italia, ha proseguito Parisi, “è il soggetto che promuove questa lista“, all’interno della quale “convivono tante anime“.

All’iniziativa “hanno aderito parlamentari uscenti come Menorello, Gigli ed esponenti del Gruppo Civici e Innovatori“, ha aggiunto l’ex candidato sindaco di Milano, precisando però che “la nostra non sarà una sommatoria di sigle“, ma un soggetto che ha l’ambizione “di diventare maggioritario nel corso del tempo“.

Siamo alla vigilia di una campagna elettorale alla quale partecipiamo con un soggetto nuovo, che vuole riportare dignità e qualità alla politica. Il nostro movimento è di ispirazione laica e cristiana e i nostri valori sono quelli dell’umanesimo, della laicità dello Stato e delle libertà economiche“, ha sottolineato il leader di Epi.

Con quale simbolo si presenterà il nuovo soggetto alle prossime politiche? “Noi – ha risposto Parisi – abbiamo da poco presentato il nostro simbolo a Milano. La strada del soggetto nuovo è quella: ci saranno modifiche nel simbolo che daranno il senso di questa pluralità, ma non saranno modifiche profonde. Abbiamo sempre detto che sulla scheda alle prossime elezioni ci sarà un bel simbolo giallo e così sarà“.

All’accordo politico hanno partecipato i rappresentanti delle associazioni e personalità del mondo cattolico tra i quali: Sergio Marini, ex presidente Coldiretti, Luisa Santolini, già presidente del ‘Forum delle famiglie’, Giorgio Guerini di Confartigianato. Hanno lavorato all’intesa anche Gustavo Piga, Giuseppe di Taranto, Gaetano Caputi, Raffaele Bonanni.

Dare al popolo italiano una offerta politica nuova – ha detto Tarolli – è l’obiettivo di entrambi. Stefano Parisi si è dimostrato una persona solida e di esperienza, che può portare un valore aggiunto alla testimonianza cristiana in politica, e porre le basi di un movimento che sappia mettere insieme diverse esperienze e richiamare al voto chi è totalmente indifferente alla politica. Lo facciamo non per avere un posto in Parlamento, ma per spirito di servizio“.

Sacconi ha invece affermato: “Questo movimento, liberale e popolare, vuole riaffermare il primato delle comunità e della società sullo Stato in modo utile a scatenare la vitalità del nostro Paese. Si tratta di una scommessa che ha radici antiche e che pone le sue basi su principi di difesa della vita e della famiglia“.

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi