Rassegna stampa del 26 febbraio

ECONOMIA
 
Debito pubblico. Incrociando conti pubblici e dati demografici risulta che, se non si cambia rotta, nel 2040 ogni cittadino avrà un debito di 180mila euro: praticamente un mutuo (Fubini sul Cds)
 

INTERNI

 
Martellamento preventivo. I pentastellati già da ora fanno pressione sul Quirinale per ottenere l’incarico di formare il governo dopo le elezioni citando l’esempio di Bersani nel 2013. Dimenticano, però, che Bersani aveva la maggioranza assoluta dei parlamentari alla Camera (Breda sul Cds)
 
Zero renzismo. Ad ascoltare Gentiloni e Veltroni c’erano Zanda, Finocchiaro, Verini, Morassut, Bonaccorsi, Melandri ma di renziani nemmeno uno (Guerzoni sul Cds)
 
Intelligenti pauca. Barca: “I partiti non sono più intermediari fra il Paese e le istituzioni. Il mondo delle organizzazioni conta più di 2 milioni di persone e ha delle proposte…” (int. sul Cds)
 
Meglio tardi. Giamila Carli, sindaco di un paesino in provincia di Pisa e membro della segreteria provinciale del Pd, ammette di non avere la laurea e di aver mentito per 29 anni (Montanari sul Rep)
 
Alfano. Berlusconi punzecchia Alfano ma il ministro a questo giro abbandona la diplomazia e chiude così un post su fb con la replica: “Avrei mille cose da aggiungere. ma continuerò a mantenere la riservatezza sui dieci anni di collaborazione” (Vecchio su Rep)
 
Campania Maginot. Dai seggi fortemente in bilico in Campania dipenderà la vittoria del centrodestra a livello nazionale. Ma se il Pd continua a sfarinarsi quei voti in uscita andranno al M5s… (La Mattina sulla St)
 
Apparizione. Si è “manifestata” per la prima volta a Napoli la candidata di Forza Italia (collegio blindato) che nessuno ha mai conosciuto. Non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione (il Matt)
 
Vendetta. Il generale Costa scende in campo con il M5s per vendicarsi della decisione del governo Renzi di sciogliere il Corpo forestale (Grignetti sulla St). All’Arma dei Carabinieri non ha fatto piacere sapere dai giornali della candidatura (Errante e Piras sul Msg)
 
Leu. D’Alema ha in mente di mollare Grasso e affidare a De Magistris le redini del progetto che vuole riunificare tutte le anime della sx (Napolitano sul Gn)
 
M5s. Gli attivisti storici abbandonano il M5s: è l’inizio del declino? (Piras sul Msg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi