Rassegna stampa del 2 marzo 2018

ESTERI
 
Riarmo nucleare. Trump e Putin giocano al riarmo nucleare e l’Europa tace (Venturini sul Cds)
 
INTERNI
 
Metamorfosi sociale. L’onda antisistema non è solo frutto della cattiva politica ma anche di un incattivimento spontaneo della società. La conseguenza è che alla politica ora chiediamo tutela dei nostri egoismi privati e non più espansione dei nostri diritti (Mauro su Rep)
 
Meloni disastro. Fra i tanti leader nazionalisti, la Meloni prende come modello l’unico ostile all’Italia (Merlo su Rep)
 
Venghino signori. Nella lista degli “aspiranti ministri” c’è un pò di tutto: la figlia di un piduista, uno che ha sostenuto la Buona Scuola di Renzi, tre keynesiani eretici (Lombardo sulla St). Agli Interni, dopo una valanga di no ricevuti, Di Maio mette Paola Giannetakis. Credenziali: “Collabora con le forze di polizia ed è formatrice presso enti governativi” (Fatto)
Fucina. Tre aspiranti ministri del governo 5 stelle sono professori della Link University (ex Università di Malta) fondata dall’ex ministro Scotti. Fono al 2007 i suoi titoli non avevano valore legale (Cuzzocrea su Rep). Università nota anche come fucina di personale per alcuni organi dello Stato
Se il buongiorno. Il M5s sarà il primo partito ma gli elementi di disgregazione sono già evidenti: per ottenere la fiducia deve chiedere voti ai partiti di cui non si fida; perde pezzi prima di iniziare; dovrà far digerire al suo elettorato anti-sistema il nuovo vestito istituzionale; molti parlamentari faranno una partita personale dentro le istituzioni e se ne fregheranno di Di Maio e Casaleggio (Adinolfi sul Matt)
 
Realtà aumentata. È stata una campagna elettorale da realtà aumentata in cui si è discusso di cose che non esistono (Feltri sulla St)
 
Lapsus. Renzi: “Se Gentiloni sarà incaricato dal Presidente della Repubblica avrà il mio pieno sostegno” (Meli sul Cds). Perchè, non era scontato? Pensava di dare l’appoggio esterno ad un eventuale governo Gentiloni? 
 
ROMA
 
Cantonata. La Raggi dichiara che l’Anac ha dato il via libera allo stadio ma Cantone la blocca: “Non abbiamo dato nessun placet sullo stadio” (Magliaro sul Tempo)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi