Rassegna stampa 29 maggio 18′

INTERNI

 
Salvini bugiardo. Mattarella offrì a Salvini una via di uscita proponendo Giorgietti all’Economia ma Salvini rifiutò. Nella prossima campagna elettorale il leghista costretto a giocare a carte scoperte: rottura con l’Unione e alleanza con la Russia (De Marchis su Rep)
 
Governo Cottarelli. Mattarella pronto a far votare in agosto se Giggino e Salvini giocheranno a chi lo ha più duro. Ora è un problema del Parlamento (Rosso e Petrini su Rep) 
 
Golpe al contrario. Giggino e Salvini accusano Mattarella di “golpe” ma sono loro due ad occupare tutte le trasmissioni tv (Dipollina su Rep)
 
Giggino spaventato. Non ne ha azzeccata una: perde voti a destra (meglio a Salvini) e a sinistra (quelli che non vogliono la Lega). Adesso ha scelto la linea barricadera ma per quel ruolo è molto meglio Di Battista (Cuzzocrea su Rep)
 
Oggi le comiche. Il senatore grillino Grassi: “Preparerò l’impeachment contro Mattarella ma non sono un costituzionalista” (int. su Rep)
 
Impeachment al contrario. Di Maio ha chiesto l’impeachment per Mattarella per distogliere l’attenzione dalla sua leadership traballante. Il vero impeachment è quello che i grillini chiedono per Di Maio (Franco e Trocino sul Cds).
 
Legge elettorale. Salvini tentato dal premio di maggioranza al partito (Cremonesi sul Cds). Alleandosi Lega e M5s farebbero cappotto nei collegi uninominali (Benedetto sul Cds)
 
Schizofrenia grillina. Fulmineo mutamento di opinione del M5s su Mattarella dopo mesi di lodi sperticate. Trattarono Rodotà allo stesso modo (Trocino sul Cds) 
 
Uomo delle “istituzioni”. Il quasi-premier Conte: “La richiesta di impeachment? Oggi non ne parlo” (int. su Rep). Pagliaccio  
 
Pd. Attraverso le giornaliste amiche, Renzi sparge veleno nel Pd contrapponendo, come candidati premier, Calenda e Minniti a Gentiloni (“poco grintoso”). Su gli altri giornali, invece, la discesa in campo di Gentiloni è data per certa con l’appoggio di tutti i big (Bertini sulla St). Morale: Renzi agitato perchè gli stanno preparando il foglio di via
 
Ora si può. Gasbarra: “La fase è delicata. Va chiesto a Renzi di tornare alle guida” (Bertoloni Meli sul Msg). Con il sostegno di Gasbarra, Renzi può finalmente fondare il proprio partito (Licinio)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi