Stampa estera: nuovo attacco contro il governo giallo-verde

Nuovo attacco della stampa estera contro il governo giallo-verde. Mentre il premier Giuseppe Conte si presenta alla Camera per la seconda fiducia dopo l’ok del Senato, dagli Stati Uniti rimbalzano parole non certo al miele per l’esecutivo M5S-Lega, definito dal New York Timesawful“, ovvero “terribile, schifoso“.

La difesa arriva dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, che su twitter replica: “Altro fango dei ‘poteri forti’, altro orgoglio per me!!!“.

Nel lungo editoriale, il giornalista statunitense Roger Cohen non lesina le critiche: “La Lega e il M5S mettono insieme il bigottismo e l’incompetenza a un livello insolito. Sono un gruppo miserabile portato in alto sulla marea globale anti-liberale. In breve non vedo nulla di quanto da loro propagandato che non mi crei disgusto“.

Nonostante ciò, l’editorialista riconosce che Di Maio e Salvinihanno vinto e hanno ragione, come Trump che ha intuito una rabbia che stava filtrando. I risultati delle elezioni democratiche devono essere rispettati“.

La firma del NYT chiude però il suo articolo con una frase sibillina e pesante: “Hitler fu nominato cancelliere nel 1933 dopo un’elezione democratica. La vigilanza è un imperativo, in particolare in questi tempi preoccupanti, in cui i processi giudiziari indipendenti e la stampa libera sono sotto attacco costante“.

Nelle ultime settimane la politica italiana è finita spesso nel mirino di diverse testate straniere. Qualche esempio? Il settimanale tedesco Der Spiegel ci aveva definito come “scrocconi” dell’Ue, mentre l’Economist, testata britannica, aveva pubblicato una vignetta con il premier Conte in versione ‘Arlecchino’ e “servitore dei due padroni” Di Maio e Salvini. Adesso sta ai due vicepremier smentirli.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi