Rassegna stampa 14 giugno 18′

  • INTERNI

Conti Lega. Chiesta una rogatoria alla banca lussemburghese per cercare i 46 milioni di euro di fondi elettorali truffati dalla Lega (Preve su Rep)

Al governo ma solo un pò. Fratelli d’Italia fa incetta delle cariche riservate all’opposizione ma il giorno della fiducia si è astenuta… (Pucci su Msg)

Affari europei. Nominato sottosegretario agli Affari Europei Luciano Barra Caracciolo: Savona a confronto è un moderato… (Pucciarelli su Rep)

Vorace. Salvini detta pure l’agenda economica (Tito su Rep)

Editoria. Berlusconi sta vendendo Panorama al re delle cliniche Angelucci (Martini sul Ft)

STADIO

Amen. I giudici: “Parnasi ha fatto del metodo corruttivo verso esponenti istituzionali un vero asset d’impresa”. Ha donato 250mila euro pure ad un’associazione legata alla Lega. È forse per questo che Salvini si è affrettato a dire che Parnasi è una “persona perbene”? (Bonini su Rep)

Faccia di tolla. Il tesoriere della Lega Centemero: “Parnasi ci finanziava? È perchè credeva nei progetti delle nostre fondazioni” (int. sulla St)

Altro veleno. Per togliere il vincolo architettonico sulle tribune dell’Ippodromo di Tor di Valle, Parnasi aveva bisogno di arrivare al sovrintendente Prosperetti e quindi che fa? Affida il progetto allo studio dell’architetto Desideri nel quale lavora la figlia di Prosperetti… (Ft)

Lanzalone. È stato l’attuale Ministro della Giustizia Bonafede a introdurre Lanzalone nel Movimento… (Trocino sul Cds). Lombardi: “La colpa è di ha portato Lanzalone a contatto con il Movimento e cioè del gruppo degli enti locali…” Per la cronaca: Di Maio, Fraccaro e Bonafede (int. a Rep)

Perdita dell’innocenza. Sin dai tempi dei Papa Re a Roma esiste un intreccio perverso tra una miriade di interessi privati e un potere pubblico paternalistico e consociativo. Adesso ha toccato pure i grillini (Martini sulla St)

Panem et circenses. L’ex assessore Bernini: “Bergamo mi disse che lo stadio bisognava farlo per forza per aumentare il consenso elettorale” (int. su Rep)

Effetti collaterali. Per affrontare il tavolo di crisi con la sindaca, Di Maio diserta non solo l’Assemblea di Confesercenti ma sopratutto i tavoli di crisi aziendali (Capurso sulla St)

Minimo di coerenza. Naturalmente la Raggi non sapeva niente di quello che le succedeva intorno ma il fallimento politico è tutto suo. Se vuole salvare almeno una briciola del M5s è meglio che si dimetta… (Rizzo su Rep)

Cucciola. A differenza della vicenda Marra, quando per proteggerla scesero in campo Grillo, Casaleggio, Di Maio, etc.. a questo giro nessuno dei big grillini ha detto una parola… Inoltre ripete a tutti che Lanzalone “mi è stato imposto…” (Canettieri sul Msg)

 

 

 

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi