Rassegna Stampa del 2 ottobre 2018

ECONOMIA

Manovra. Sarà curioso vedere che si inventerà il governo per indirizzare le scelte per gli acquisti di chi riceve i 780 euro. Inoltre i centri per l’impiego dovranno trovare 12 milioni di posti di lavoro da offrire a chi chiede il reddito. E il salario offerto dovrà superare i 780 euro altrimenti non conviene… (Polito sul Cds)

Ministro ombra. Savona a Strasburgo per spiegare agli eurodeputati numeri e grafici della manovra. In sostanza si sta muovendo già come ministro del Tesoro (Guerzoni sul Cds)

INTERNI

Muro di gomma. Mattarella a Conte: come condurrete i negoziati con l’Europa? Cosa farete se l’Europa boccia la manovra del popolo? Cercherete lo scontro totale? Siete pronti a riconsiderare il 2,4 di deficit? Conte farfuglia qualcosa (Magri sulla St e Scafi sul Gn)

Il governo spacca il Fatto. Padellaro accusa Di Maio di essersi distinto finora solo per “dichiarazioni risibili e atteggiamenti inutilmente aggressivi e futilmente teatrali” mentre  Travaglio tenta una disperata difesa del reddito di cittadinanza prendendo in giro chi si oppone. Vince Padellaro 3-0

Olimpiadi invernali. Precedenti non incoraggianti: le Olimpiadi di Torino del 2006 costarono 3 miliardi e 300 milioni e portarono guadagni per 447mila euro (Poletti sulla St)

Renzi logorato. Alla fine la scelta di Renzi ricadrà sulla Boschi. In caso di un’altra sconfitta, però, dovranno occuparsi di altro nella vita (Berlinguer su Rep). Renzi sceglierà Rosato (Carugati sulla St). Richetti in settimana ufficializzerà la candidatura rendendo la scelta di Renzi ancora più difficile (Calessi su Lib)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi