Rassegna stampa del 23 ottobre 2018

INTERNI


Alleanze europee. I grillini vogliono bussare alla porta del Ppe ma Salvini non li vuole (Capurso sulla St)
 
Elezioni europee. Oggi la Corte Costituzionale si esprime sulla soglia di sbarramento al 4% (Fabozzi sul Man)
 
“Scuderia Presta”. Renzi è slittato dal campo politico a quello televisivo (la prova inconfutabile è che fa parte della “scuderia Presta”) ma l’esito è sconfortante: lui e Bonolis sono arrivati al capolinea (Grasso lo affossa sul Cds)
 
Grillo e gli autistici. Grillo non dovrebbe usare gli autistici come sinonimo di gente miserabile. Altrettanto miserabile è, però, la gente che ha riso a quella battuta (Nicoletti sulla St)
 
Minniti come Bonolis. Minniti teme di essere trascinato da Renzi nel genere dell’avanspettacolo. Poi riprendersi l’immagine di prima sarà dura (Licinio). Per adesso ha ricevuto endorsment solo dai renziani (e nemmeno da tutti…). (Preziosi sul Man)
 
Partito parallelo. Franceschini e Cuperlo: Renzi ha lanciato un partito parallelo (Casadio su Rep)
 
Complimenti. In Trentino la sinistra ha corso divisa alle elezioni perchè, essendo certa di perdere, ha sfruttato l’occasione per contarsi fra le varie anime (D’Alimonte sul Sole)
 
Oltre il socialismo. Dopo il socialismo alla sinistra è rimasto il masochismo: ogni competizione scivola sempre più in basso (Carioti su Lib)
 
ROMA
 
Marra combina guai. In tribunale Marra afferma che sulle nomine lui si comportava “come un notaio” ma viene subito smentito da due testimoni (Allegri sul Msg)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi