Rassegna stampa del 29 ottobre 2018

Rassegna stampa 29 ottobre 2018 :

ECONOMIA

 
A pensar male. La manovra italiana viola ogni regola ma alla Commissione europea fa comodo tenere alta l’attenzione sull’Italia perchè così passano nel silenzio le manovre in deficit degli altri Paesi (Fubini sul Cds) 
 
Contropartita. Avendo avuto la Tap, Salvini ora dovrà concedere per forza in contropartita la Tav. L’Italia perderà due miliardi (Giannino sul Msg)
 
INTERNI
 
“Sintonia”. Di Maio e Salvini dichiarano di agire in “sintonia” ma è guerra aperta su Tav, Tap, decreto fiscale, destino delle banche, Bce, decreto sicurezza, Rai, etc… (Guerzoni sul Cds e Lopapa su Rep)
 
Napoli. Porte aperte in giunta: De Magistris ha cambiato 25 assessori in 7 anni (Pappalardo sul Matt)
 
Centrodestra. Toti vuole creare un partito che unisca Forza Italia e Fratelli d’Italia per vendetta contro la scarsa considerazione di cui gode a casa Berlusconi. Ma è un progetto destinato a fallire perchè liberali e fascisti non potranno mai fondersi (Sallusti sul Gn)
 
Panico fra i renziani. La data del congresso si avvicina sempre di più e i renziani vanno nel panico. Marcucci: “Non mi scandalizzerei se si posticipasse il congresso” ma la richiesta viene respinta al mittente da tutti (Pucci sul Msg e De Marchis su Rep)
 
ROMA
 
Autogol. Il post di Virginia Raggi contro la manifestazione andrebbe mostrato in ogni facoltà di Scienze della Comunicazione come esempio di incapacità professionale. Inoltre è un clamoroso autogol perchè indirettamente attribuisce al Pd il successo (Fondato sul Tempo)
 
Ansia da tribunale. La sindaca sotto stress perchè si avvicinano sia la sentenza del tribunale che il referendum su Atac (Di Piazza sul Cds)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi