Nicola Morra è il nuovo presidente della Commissione Antimafia

Nicola Morra, senatore del M5S,  è stato nominato presidente della Commissione Antimafia. Ex-professore di filosofia nei licei di Cosenza, è stato eletto per la prima volta nel 2013. Laureato presso laSapienza di Roma, poi frequenta un corso di perfezionamento in bioetica a Bari.

Morra, dopo la nomina rilasciate oggi in una intervista al Mattino, afferma che proseguirà l’indagine sulle logge massoniche, avviata dal precedessore Rosy Bindi: “Credo non ci sia mai stata una concentrazione così alta di logge massoniche come in questi ultimi anni. In Calabria, è tra le più alte d’Italia e ho scoperto che ne fanno parte anche degli ecclesiastici in contrasto con quegli ideali laici e illuministici della massoneria delle origini. Anche sull’attività delle logge occorre vigilare, per capire se esistono connivenze e interessi con la criminalità organizzata“. E della commissione Bindi dice: “Se sono state fatte cose positive, non ho difficoltà ad ammetterlo“.

Oggi la mafia da temere di più è quella che non spara – afferma Morra – e che magari fa investimenti online grazie a pochi click che permettono di spostare capitali in maniera criminale da un mercato all’altro

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi