Diciotti, dietrofront di Salvini: “M5S neghi autorizzazione per mio processo”

Matteo Salvini ci ripensa e chiede che il Senato non voti l’autorizzazione a procedere nei suoi confronti richiesta dal tribunale dei ministri di Catania per il reato di sequestro di persona per il caso della nave Diciotti. “La mia vicenda giudiziaria è strettamente legata all’attività di ministro dell’Interno e alla ferma volontà di mantenere gli impegni della campagna elettorale” dichiara Salvini.

Avevo detto che avrei contrastato l’immigrazione clandestina e difeso i confini nazionali. Ritengo importante non siano date versioni distorte. Non intendo sottrarmi al giudizio” così in una lettera al Corriere della Sera il ministro dell’Interno e vice premier. “I giudici mi accusano di aver violato la legge imponendo lo stop allo sbarco, in virtù del mio ruolo di ministro dell’Interno. In altre parole, è una decisione che non sarebbe stata possibile se non avessi rivestito il ruolo di responsabile del Viminale.

Sul voto per l’autorizzazione a procedere del Senato nei confronti del ministro Salvini per il caso Diciotti, rischia di saltare la maggioranza? “No. E’ stato Salvini, mi pare, a chiedere di andare in giudizio. Non è un processo a lui e non sara’ un processo al Governo, perché sara’ il Governo stesso a dire in modo compatto che quella era una decisione collegiale di tutto l’esecutivo” afferma il ministro delle Infrastrutture e Trasporti ed esponente del M5S, Danilo Toninelli.

Sequestrare persone in mare o in un porto non ha nulla a che fare con l’interesse pubblico. E’ contro la Costituzione. Salvini gioca allo sceriffo, si sente sopra la legge, ma poi vuole lo scudo del Senato. Si difenda nel processo e non dal processo” scrive su Twitter, il candidato alla segreteria del Partito democratico Maurizio Martina.

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi