Rassegna stampa del 5 febbraio 2019

ESTERI
 
Venezuela. Il governo italiano, senza volerlo, ha fatto bene a non riconoscere Guaidò perchè il nazionalismo nei paesi latino-americani è un fattore molto sentito (Venturini sul Cds). Il governo italiano ha sbagliato a non riconoscere Guaidò sperando di avere qualche mancia dalla Russia (Riotta sulla St)
 
Meno male che Sergio c’è. Mattarella costretto a intervenire sul Venezuela vista la confusione del governo e dei partiti (Breda sul Cds)
 
Politica estera. L’Italia inizia a pagare il conto delle pulsioni terzomondiste di Lega e M5s e delle loro stravaganti simpatie per regimi totalitari (Campi sul Msg)
 
INTERNI
 
Tav. La Commissione europea perde la pazienza: se non decide entro il 15 febbraio, l’Italia deve rimborsare, solo per iniziare, 1,2 miliardi di fondi ricevuti (Mancini e Pirone sul Msg)
 
Consob. La nomina di Savona alla Consob infrangerebbe le leggi Madia e Frattini. Inoltre c’è il problema Euklid, il fondo di investimenti inglese in cui partecipa pure il ministro (Conti sul Msg)
 
Processo Salvini. Il M5s trova l’uovo di Colombo: affidare ad un referendum fra gli iscritti la decisione se processare Salvini (De Carolis sul Ft) 
 

Autonomia regionale. Gruppo Caltagirone sul piede di guerra: se passasse il disegno della Lega, Roma non gestirebbe più i fondi per le imprese, gli incentivi per lo sviluppo economico, gli aiuti all’agricoltura, etc… Se diminuiscono i soldi, diminuiscono le strutture e quindi meno benessere (Bassi sul Msg)

 
La forza dei numeri. Al netto della propaganda, se cadesse il governo per il Pd si aprirebbero tre strade: cercare un’alleanza con chi ha almeno il 25%; appoggiare un governo istituzionale con Lega e Forza Italia; continuare a mangiare pop corn. Il resto sono chiacchiere (Travaglio sul Ft)

 
Trappola Calenda. Svanisce l’operazione di Calenda di svuotare il Pd e annacquarlo in una ammucchiata anti-sovranista con lui leader per spirito divino (Vitale su Rep)

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi