Gentiloni ‘si scompone’ sull’Esecutivo: “Governo pericoloso, classe dirigente di sonnambuli”

Definirebbe questo governo come il piu’ pericoloso mai avuto dall’Italia dal Dopoguerra a oggi?Penso di si’” e “le ragioni sono diverse“.

Risponde cosi’ l’ex premier Paolo Gentiloni, in un’intervista al Foglio. “La prima – osserva – e’ che non e’ un fenomeno isolato, ma e’ la versione italiana di un’ondata che ha avuto nell’elezione di Trump e nel referendum inglese sulla Brexit le sue due punte massime” e “il secondo motivo e’ che vengono sovvertiti alcuni pilastri della nostra collocazione internazionale” ed “e’ la prima volta che succede dal Dopoguerra“.

In terzo luogo – aggiunge -, abbiamo dei primi segnali di tensione dal punto di vista della convivenza sociale. Le frasi minacciose, gli ammiccamenti a comportamenti violenti e le dimostrazioni di intolleranza verso le minoranze, fanno parte di una cultura da cui possono nascere delle cose pericolose“. Elenca poi un ultimo punto: “l’economia, e qui ho come l’impressione che si stia sottovalutando il percorso che ha imboccato l’Italia“. Si dice allarmato perchè “non mi sembra che ci sia sufficiente consapevolezza. Non parlo degli elettori, che sono liberi di decidere. Parlo della classe dirigente. La consapevolezza di quanto sia drastico il cambiamento avvenuto in Italia e’ piu’ chiara fuori, nei governi e nelle classe dirigenti europee che non in quelle italiane. Le classe dirigenti italiane si adattano, e questo non e’ una novita’. E’ quello che io chiamerei il fenomeno dei sonnambuli“. E guardando anche al voto europeo “mi sembra che la sottovalutazione sia gigantesca

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi