Rassegna stampa 12 giugno 2019

ECONOMIA

 
Alitalia. Nell’azionariato ci sono il Tesoro con il 15%, l’americana Delta con un altro 15% e Fs con il 30-35%. il governo sceglierà la famiglia Benetton fra gli aspiranti al restante 40%. Ma non erano i nemici numero uno del M5s? (Lillo sulla St)
 
EUROPA

 
Se il buongiorno. Butta male per Forza Italia: il Ppe ha eletto Weber capogruppo, nominato dieci vice e scelto dieci negoziatori per le trattative con gli altri partiti. Nessun italiano fra tutti questi incarichi (Bresolin sulla St)

INTERNI
 
Ma non avevano pranzato insieme?. Grillo mena randellate a Giggino e compagnia cantante: “Non siamo nati per mettere delle toppe arricchendo appaltatori”, “abbiamo dimenticato di mantenere il rapporto con la base”, “dobbiamo ricominciare dall’inizio”. Sul doppio mandato: “Dobbiamo mantenere la promessa di essere biodegradabili…” (lettera al Ft)
 
Clima sereno. Conte: “Le deleghe del ministro degli Affari Europei le tengo io finchè non è chiusa la procedura d’infrazione”. Salvini: “Il nuovo ministro sarà nominato entro giugno” (Cuzzocrea su Rep). Salvini vuole Bagnai in quel ministero perchè così si libererebbe la presidenza della Commissione Finanze al Senato per Siri, rimasto senza incarichi (Rep)
 
Pro e contro. Il premier ha un punto di forza e un tallone di Achille. Forza: è indispensabile perchè se gettasse la spugna Giggino e il Capitone ne dovrebbero trovare un altro ed è impossibile. Debolezza: non può lanciare ultimatum all’infinito. Sarà la nomina di Bagnai il punto di rottura (Magri sulla St)
 
Sceneggiata. Al Quirinale pensano che Salvini, Di Maio e Conte stiano facendo un’altra sceneggiata e prendono le distanze (Sorgi sulla St) 
 
Gomblotto. Di Maio recita la parte della vittima: “Da quattro anni qualsiasi cosa succeda è sempre colpa mia: ora basta!”. E così, attraverso l’ordalia anonima della “graticola”, regola conti in sospeso e offre capri espiatori alla truppa frustrata dei parlamentari grillini (Trocino sul Cds)
 
Voti per partenogenesi. Il partito liberal-democratico, di cui vagheggiano Polito e Scalfari, da affiancare al Pd si nutrirebbe dei voti del Pd stesso e quindi la somma degli alleati sarebbe uguale a zero (Padellaro sul Ft)
 
Facciamoci riconoscere. La fondazione Pulitzer ha fatto indagini private sui tre fratelli Conticini per i soldi destinati ai bambini del Corno d’Africa ma finiti in investimenti immobiliari (Amadori sulla Ver)
 
Mercato delle toghe. Lotti e Palamara nelle intercettazioni tirano in ballo pure il Quirinale: Lotti si vantava di aver condiviso con Mattarella le criticità della gestione Pignatone alla Procura (Bianconi e Sarzanini sul Cds). Palamara & Co. gettano nel tritacarne anche altri nomi di magistrati (Bonini su Rep)
 
ROMA
 
Processo a Marra. I pm chiedono due anni per Raffaele Marra per la vicenda della nomina del fratello a capo della direzione Turismo del Comune di Roma (Ft). Da non sottovalutare gli effetti collaterali di questo processo…

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi