Rassegna stampa 18 giugno 2019

ECONOMIA
 
Flat tax. Tutta la letteratura economica dimostra come la progressività delle aliquote abbia, rispetto alla flat tax, effetti di incentivo a una maggiore offerta di lavoro (De Vincenti sul Sole)
 
INTERNI
 
Csm. Venerdì Mattarella presiederà il plenum straordinario del Csm per l’insediamento dei nuovi membri. Il Presidente dirà chiaramente che non ci sarà nessun azzeramento del Csm (Magri e Tomasello sulla St). 
 
Premier virtuale. Salvini in America scarica su Conte e grillini le colpe delle scelte anti-americane in politica estera e si accredita come unico interlocutore (Rampini e Folli su Rep). Salvini gioca a fare l’oppositore del suo governo ma di solito dove regna il caos non si genera mai niente di buono (Sallusti sul Gn)
 
Doppia geopolitica. Salvini in Usa in chiave anti-Cina e Conte a Roma incontra l’ambasciatore cinese e 200 soci, consiglieri e imprenditori della Fondazione Italia-Cina (Baroni e Iacoboni sulla St)
 
Tenetevi pronti. Di Maio ai suoi ministri: rispolveriamo le nostre vecchie battaglie perchè Salvini sta preparando un’imboscata per far saltare il governo (Trocino sul Cds e Ciriaco su Rep) 
 
Un amico. Il nuovo libro di Di Battista è una bomba a mano sulla Lega, sul governo ma sopratutto sull’amico Giggino (Trocino sul Cds e Caruso sul Gn)
 
Forza Italia. Toti sta succhiando un sacco di amministratori locali a Berlusconi. Nel Lazio pronti a fare il salto Aurigemma, Palozzi e Ciacciarielli (Di Caro sul Cds)
 
È pronta. Meloni: “Sono pronta per il governo sovranista” (int. su Lib)
 
Toghe sporche. Palamara, nervoso per aver saputo di essere indagato, chiese spiegazioni al procuratore generale della Cassazione Riccardo Fuzio. Fuzio, però, è uno dei tre componenti del vertice del Csm che dovrà giudicare Palamara e quindi si pone un problema di incompatibilità (Sarzanini sul Cds) 
 
Obiettivo Torino. Il nuovo presidente della Regione, Alberto Cirio, attacca ogni giorno il sindaco Appendino la quale già rimpiange Chiamparino (Rossi sulla St)
 

Allusivo. Le inchieste sulle toghe sporche non metteranno fine a questi intrecci: i nodi saranno sciolti in altro modo (Mieli sul Cds)

 
Onnipresente. Calenda infierisce su Lotti: “Ha sbagliato e non riesce nemmeno ad ammetterlo” (colloqui e interviste su quasi tutti i giornali). Renzi vorrebbe invitare a cena per un barbecue i giornalisti renziani (sparsi nelle varie testate) che nei mesi scorsi hanno pompato Calenda…
 
Lobbisti fuori. Fico fa sul serio e impedisce fino a fine legislatura l’accesso alla Camera ai lobbisti che non hanno rispettato le norme (Proietti sul Ft)
Giuseppe Licinio

Commenta

commenta

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi