Dai giornali, press review del 3 marzo 2020

INTERNI
 
Evitiamo cazzate. Abbiamo solide ragioni da mettere sul tavolo della trattativa ma l’Italia non accusi la Germania di essere ritornata al nazismo tutte le volte che non c’è accordo su qualcosa (anche perchè noi stavamo con Hitler…). Dobbiamo rispettare il loro dibattito interno anche perchè non abbiamo mai brillato per aver speso soldi pubblici in maniera avveduta. Se poi diciamo che con quei soldi aiuteremo i lavoratori in nero e nemmeno promettiamo un piano di recupero dell’evasione fiscale, ci sta pure che Olanda e Germania non facciano salti di gioia (lezione di diplomazia di Mieli sul Cds) 
 
UE
 
Migranti. La Corte di Giustizia europea condanna Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca per non aver accettato una quota di migranti quando Italia e Grecia erano in difficoltà. Dal punto di vista pratico non cambia nulla ma la sentenza serve a fissare un principio basilare dell’Ue e cioè che la solidarietà è necessaria e i governi non possono opporsi (Bresolin sulla St)
 
Ungheria. Ppe spaccato: 13 europarlamentari chiedono l’espulsione di Orban dal partito ma Cdu, Forza Italia, neogollisti e Partido Popular non sottoscrivono la lettera (Romano sul Sole)
 
Spd. Il partito socialista tedesco è spaccato: i segretari Esken e Borjans invocano solidarietà e sono favorevoli all’emissione di eurobond mentre il ministro delle Finanze Scholz e il capodelegazione dell’Spd all’Europarlamento Geier sono filogovernisti (Valentini sul Fg)
 
ECONOMIA
 
Grazie, ma troppo poco. Conte striglia la Van der Leyen: i 100 mld (da dividere fra tutti i Paesi) non sono sufficienti per garantire liquidità a imprese e lavoratori: occorrono gli European Recovery Bond, titoli di Stato utili a finanziare gli sforzi nuovi e non a condividere i debiti passati (lettera a Rep)
 
Proposta. Cottarelli, Letta e Galli indicano la soluzione al governo: costituzione di un piccolo organismo ad hoc all’interno di una istituzione esistente (es. la Bei) per gestire politiche coordinate per rispondere alla crisi. Questo ente emetterebbe, una tantum, titoli per 300-400 mld con scadenza 30-50 anni. Le risorse sarebbero contabilizzate come spese di questo nuovo organismo e non graverebbero sul debito dei singoli Paesi (Rep)
 
Coincidenza. Il ministro francese Le Maire dice le stesse cose di Letta e Cottarelli: “Io e Gualteri stiamo lavorando allo stesso ‘piano’: un fondo europeo, temporaneo e eccezionale per aiutare i Paesi europei a rilanciare le loro economie in modo coordinato”. Sarà un dispositivo “esterno” al Mes (Pierantozzi sul Msg)
 
ESTERI
 
Elezioni americane. Rinviata ufficialmente alla seconda metà di agosto la convention americana dei democratici (Sarcina sul Cds)
 
India. Milioni in marcia senza cibo andranno a contaminare i loro parenti nei villaggi. E chi rimane a casa è senza acqua, senza carta e vive ammucchiato in stanze da 8 persone. In India è attesa l’ondata di morte più alta del mondo (Pizzati sulla St)
 
Usa. Anthony Fauci, il capo della task force americana contro il coronavirus, sotto scorta per aver ricevuto minacce. È finito nel mirino dei commentatori di destra e dei blogger che lo accusano di contraddire spesso Trump (Gramaglia sul Ft)
 
ALTRE NOTIZIE
 
Procura di Perugia. Scontro ai massimi livelli della magistratura per la nomina del prossimo capo della procura di Perugia. Davigo si oppone alla nomina di Raffaele Cantone e propone Luca Masini, procuratore aggiunto a Salerno. In ballo la Procura che dovrà gestire a breve non solo il processo Palamara ma anche decidere cosa fare delle tante intercettazioni che hanno svelato i contatti fra toghe e politica (Milella su Rep)

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi