“Spread my wings”, Ana Bettz ed il suo manifesto contro la sopraffazione delle donne

Ana Bettz, cantautrice e artista internazionale, dopo la “lettera appello” alle più alte cariche dello Stato, – Presidente della Repubblica Mattarella, Presidente del Consiglio Conte e Ministro della Salute Speranza – continua il suo impegno civico e sociale dedicando la nuova canzone, con video in uscita nelle prossime settimane, alle donne: “spesso vittime del loro troppo amore e della loro generosità che può trasformarsi in disperazione”.

L’esortazione della cantante è quella di volare via dalla sofferenza. Lo fa con “Spread my Wings”, “Spalanco le mie ali”: metaforicamente un manifesto per la libertà, contro la sopraffazione.

In un momento così drammatico come quello che stiamo vivendo da settimane a causa del coronavirus, la disperazione delle donne sopraffatte fra le mura domestiche diventa ancora più silenziosa. La cantante, devolvendo i proventi della sua opera per l’acquisto di generi alimentari per coloro che versano in difficoltà economica, intende contribuire ad alleviare la sofferenza di tutte le famiglie che stanno vivendo in isolamento, con un gesto di solidarietà che la fa sentire più vicina alle donne ed all’Italia.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi