“Dai giornali”, press review del 4 maggio 2020

INTERNI
 
Decreto maggio (o giugno…). Tensione altissima: il M5s spinge per ampliare e aumentare reddito di cittadinanza e reddito di emergenza togliendo risorse a cassa integrazione e naspi ma il Pd si oppone: non deve passare il principio per cui è vantaggioso farsi assistere che lavorare (Rep)
 
Inadeguata. Enrico Letta suona la sveglia: “La politica italiana non ha consapevolezza sufficiente del disastro in arrivo: una crisi drammatica e nessuno potrà dire di non averlo capito. Non c’è alternativa all’Europa e se non ci fosse la Bce adesso saremmo già inghiottiti dal baratro” (int. sula St)
 
In riga. Tajani raddrizza il partito: “Forza Italia non spaccherà il centrodestra: in caso di crisi ci muoveremo uniti”. E schiaffeggia Renzi: “Sta giocando una partita per alzare il prezzo nella maggioranza” (int. sul Cds)
 
Confusione costituzionale. La proposta di Ceccanti di sottoporre i DPCM a una preventiva valutazione parlamentare “non vincolante” è un sintomo del periodo di confusione che viviamo. Infatti il Parlamento da legislatore diventerebbe un “consulente” del governo (Filoreto d’Agostino sul Ft)
 
Malinteso. L’unità nazionale invocata da Mattarella significa nutrire fiducia nelle istituzioni in questa sfida epocale e non far entrare nel governo tizio o caio (Franco Monaco difende a spada tratta il premier sul Ft)
 
Critica al potere. Accusare l’appello degli intellettuali di sinistra (contro i costanti agguati al governo) di essere roba da Corea del Nord è ipocrita: ogni giorno trionfano in tv maratone antigovernative piene di conformismo becero con eroici e ciarlieri tribuni della libertà che intendono intercettare l’immensa rottura di palle della quarantena. Un’armata Brancaleone che va da Belpietro alle sonnolente noterelle di Folli, etc… (Ferrara sul Fg)
 
Consigli. Il governatore toscano Rossi: “Chi ragiona di un altro governo ora perde tempo e fa bruciare miliardi. Conte ascolti Prodi: servono misure keynesiane per creare milioni di posti di lavoro, dobbiamo evitare la ribellione sociale” (int. su Rep). La partita interna al Pd per il candidato presidente alle regionali non è chiusa… 
 
Prevedere è meglio provvedere. A Roma, in caso la crisi sanitaria si accentui, c’è uno spazio in cui si possono sistemare le persone in quarantena: la “Nuvola”. È moderno, efficiente e dotato di ogni servizio. Una sala di novemila metri quadri divisibili con pareti mobili e parcheggio coperto. Se deve rimanere vuoto almeno utilizziamolo (Pullara sul Cds)
 
ECONOMIA
 
Poco coerente. Un partito storicamente anti-euro come la Lega chiede adesso di stamparne di più senza attingere alle risorse europee: la politica monetaria come panacea di tutti i mali. L’esatto contrario di quanto sostengono non solo Mario Draghi ma tutti i manuali di economia (Brunetta dà qualche lezione a Salvini sul Gn)
 
UE
 
Lucciole per lanterne. Sulla politica estera all’Italia conviene seguire l’Europa. Mettere sullo stesso piano la relazione transatlantica e quella con la Cina (perchè ci hanno mandato le mascherine) è molto pericoloso. “Ogni incertezza e ambiguità non porta beneficio all’Italia e rende più debole anche quella autonoma iniziativa politico-economica necessaria a tutelare l’interesse nazionale” (Latorre sul Msg). Tradotto: Caro Conte, la politica filo-cinese del bibitaro sta causando al Paese un mare di problemi. O lo raddrizzi o ve ne andate entrambi 

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi